Anna Giunchi Blog Personale

domenica 29 settembre 2013

Maratona dei sogni...

Un successo!

Anche la maratona ha permesso ai 35.000 partecipanti di vedere di che pasta sono fatti gli australiani: la più bella partenza, il più bell'arrivo e la migliore organizzazione delle gare da me fatte. Malgrado il percorso durissimo (del resto si sa che la città pende tipo San Francisco), anche psicologicamente in quanto vi sono molti pezzi del percorso all'interno dei parchi, dove ci si incrocia) e' stata una manifestazione che ha coinvolto tutta la città: partenza alle 6;45 la mezza; 7:20 la maratona (accesso libero ai mezzi pubblici), successivamente la 10 km.
Tre griglie per la maratona, io nella prima con tanto di gazebo dove mettere la sacca. Keniani, cinesi, marocchini al via.
 Ed e' andata bene: 30esima assoluta, 11esima di categoria ma, soprattutto, prima europea in un evento popolato da inglesi, italiane, tedesche, francesi, spagnole e chi ne ha più ne metta. 
3:24 il tempo, peggio dei miei progetti, e in effetti mi sono resa conto di aver messo in primo piano il fatto di essere li', godendomi il percorso che ci ha visti attraversare parchi meravigliosi quali quello del Golf, dove mi ha accolto mio fratello al 29esimo,  il Royal Garden (il parco piu' bello del mondo, ove correvo ogni mattina) e l'Hyde park, con i suoi alberi secolari, nonche' le vie del centro e gli splendidi porti, con l'arrivo davanti alla leggendaria Opera, uno dei due grossi simboli di Sydney.
Stavo cosi' bene che al pomeriggio mi sono girata in lungo e in largo la costa sud di Sydney, guidata da mio fratello che quei posti li conosce bene, mentre il giorno dopo ho corso 50 minuti. Mercoledi' ho ripreso con le variazioni.
L'allenamento di Marino, insomma,  ha dato i suoi frutti e adesso spero di trovare una gara pianeggiante, nei prossimi mesi, che mi permetta di avvicinarmi al personale.
Il clima? Beh...inverno primaverile, sempre! 
Volo di ritorno nel giorno di venerdì, con permanenza a Roma, e rientro in romagna lunedì, dove forse qualcosa sarà cambiato, o forse no. Ma sarò cambiata io...

Sogno australiano realizzato...

Non posso descrivere l'Australia in un post, ne' penso che queste mie due settimane di permanenza mi abbiano permesso di scoprire quante meraviglie questo continente possa mostrare a chi, come me, ha avuto la fortuna di poterci atterrare.



Luoghi immensi per correre...


So che ho potuto confermare in prima persona le motivazioni che spingono innumerevoli turisti a metterla fra le mete preferite per una permanenza futura: qui si sta proprio bene.
Premetto che un viaggio del genere rientrava nei miei piani, ma sicuramente non in questo periodo ma bensì in un domani, quando avessi avuto a disposizione più giorni per potermelo gustare. Avevo infatti paura delle tante ore di volo, non essendo abituata a stare ferma un giorno intero...avrei ipotizzato, ad esempio, una sosta a Dubai o Singapore, cosa che non ho fatto. Ma mio fratello li' ci vive e ci sta bene, cosi' ho colto l'occasione per andarlo a trovare, condividendo buona parte della mia permanenza con lui.
Così mi sono sparata 20-22 ore di volo (Fiumicino 15:30, Sydney 22:00 ora locale, del giorno dopo...la' sono avanti di 8 ore), con sosta di tre ore e mezza (l'aereo ha tardato 40 minuti la partenza) a Dubai, con tanto di corsa di 50 minuti sul tapis roulant (in quell'aeroporto vi era proprio di tutto).
Il volo Emirates e' stato il migliore abbia mai fatto e non esagero se dico che quelle 16 ore Dubai-Sydney non mi sono affatto pesate.
Sydney e' il simbolo dell'Australia e quando la mattina, sveglia già di buon ora (non ho risentito del jet lag, forse per l'entusiasmo), ho corso fino all'Harbour Bridge, si è aperta ai miei occhi la più grande meraviglia moderna che abbia mai visto...
Una città sicurissima, dove corrono un po' tutti e dove i parchi, immensi parchi popolati da alberi secolari, invogliano non solo a stendersi sui prati di erba finissima (non ho visto erbacce!), ma anche a svolgere allenamenti duri, in quanto la città e' decisamente collinare.
Parchi, dicevo, con strutture all'aperto, da campi da tennis (sintetico tenuto benissimo), da basket, nonché aree fitness appositamente attrezzate. Qua, inoltre, giocano tutti a rugby, anche sulla sabbia, e lo preferisco al calcio!


Partenza Maratona...Sydney Nord...

Sono stata bene, ho mangiato dagli hamburgers eccellenti ai panini superfarciti Subway, nonché cucina thailandese, austriaca (cotolette squisite), orientale, con numerosi break di ottimo latte. Una città multietnica, insomma, dove convivono differenti etnie (anche Redferd, area del quale vi era un gran dire circa scontri aborigeni-bianchi, e' ora zona caratteristica e ricercata culturalmente). 
Qua funziona tutto, e' vero, le spiagge sono attrezzate ma libere e l'idea di nuotare o surfare nell'oceano e' alquanto gasante...la gente lo fa.
 Gli abitanti? Gentilissimi e cordiali; iniziano a lavorare presto, per poi uscire a fare sport una volta finiti i doveri. Vi sono aree dove l'alcool e' proibito e pullman divertenti con dentro la discoteca. Mio fratello afferma anche di aver visto, una volta, rincorrersi Batman e Superman...insomma, la gente ama anche vivere.



DOMINA IL MONDO...

Splendide esperienze, per me, tutto grazie a mio fratello, visitare le Blue Mountains, vero e proprio capolavoro naturale, dove si può prendere una funivia che domina il mondo o il trenino con i binari più ripidi della Terra, o ancora, le numerose spiagge del sud di Sydney o, ancora, prendere il traghetto la sera e andare a Manli Beach, cenando thailandese.
Manli Beach ha un lungomare sterminato per correre, e un Oceano incazzo so adatto per surfare. A proposito d incazzosi...lo sono i gabbiani, che si scannano fra loro per un po' di pane, litigando anche con uccelli dal becco lungo molto simpatici e golosi. Un gabbiano mi ha proprio rubato una Apple slice con una splendida planata in volo, mentre camminavo in zona Harbour bridge... E qui i pappagalli sono liberi: pare strano ma così deve essere.
Altre zone belle: Darling Harbour, sopratutto la sera, Wollomolloo e la cita stessa, con la splendida visita dall'alto delle torre di Westfield.



domenica 15 settembre 2013

Sydney a poche ore...


Ultimo lungo andato...ora non ci resta che partire...
Run tune up corsa a ritmo lento, 1h 45, in compagnia di Fabrizio che ha deciso di farmi compagnia in questa ultima corsa preMaratona...Una gara cui è sempre un piacere partecipare, soprattutto in una occasione come questa, dove io e Fabrizio abbiamo riso e scherzato tutto il tempo.
Eccellente organizzatore e speaker e' il nostro mitico Fausto Cuoghi, per l'occasione in fortissima: a lui i nostri più sentiti ringraziamenti.
Ormai mancano poche ore al viaggio composto dalle seguenti tappe:
-treno Forlì-Bologna;
-treno Bologna-Roma;
-treno Roma termini-Roma Fiumicino;
-aereo Roma-Dubai;
-aereo Dubai-Sidney.
Una bella maratona che mi porterà dall'altra parte del mondo, in un clima primaverile.
La gara inizierà alle 7:30 e partirò nella griglia "under 3h45" (vi sono solo due griglie: l'altra e ' per tempi superiori).
Gli allenamenti sono andati bene e il coach Marino e' contento di come sia arrivata fino adesso: non ho ambizioni se non quella di fare una bella gara, divertendomi.
Ormai mancano poche ore, amici....buona permanenza in Italia a voi tutti. Vi penserò spesso!

lunedì 9 settembre 2013

Un week end, due gare...

Cagnolino fedele...

Sono contenta, a due settimane dalla Maratona, di stare così bene. È un periodo decisamente ok: gareggio e spingo come una volta, seppur ritenga ci voglia ancora del tempo per stare al top come prima.
Al mare sto bene: il clima e' ottimo rispetto a quello di Forlì e ritengo questo sia stato determinante per la mia ripresa.
Ultima settimana di mare, con un week end a tutto gare: sabato 7 settembre, infatti, ho corso la staffetta dell'Ossevanza con due mie compagne di squadra: Monica Freda e Silvia Lucchi, vincendo la prova (personalmente sono stata molto contenta del mio 7'15, considerando la dura salita di 600 metri, ma ci siamo mantenute tutte su tempi simili). Il team Gabbi si è aggiudicato anche la prova maschile con il terzetto Gaspari-Calabrese-Casolin.
Serata con la squadra a mangiare la pizza in zona Maggiore, e gara di società a San Lazzaro, 9 km. In questa occasione ho spinto a dovere: secondo posto per me, in un percorso più tecnico dell'anno scorso, che mi ha lasciato i segni delle salite tutt'oggi.
Sono contenta, insomma, ma non mi illudo perché so quanto poco durano i periodi buoni...
Domenica, grazie all'invito del gentilissimo Fausto Cuoghi, correrò la Run tune up a Bologna: purtroppo sarà solo un allenamento preSydney ma tenevo molto a salutare Bologna prima di partire.
Altro viaggio all'orizzonte, dopo Sydney: parteciperò, infatti, ad una staffetta a squadre a Monaco di Baviera, in rappresentanza con altre atlete/i della mia società, della regione Emilia Romagna. Sarà un onore, insomma, cui prenderò parte con piacere.
Buon inizio settimana a tutti...ormai siete rientrati in toto e qua al mare vi è malinconia...

venerdì 6 settembre 2013

Meno Otto e Si Parte

Osservanza vittoriosa!

Pareva il tempo si fosse fermato, e invece ha iniziato a scorrere. Questa brevissima estate e' al termine, ma il mese di settembre, metereologicamente parlando, e' iniziato alla grande.
Temperature estive, con escursioni termiche ottimali per allenarsi al mattino. Dopo una ironica parentesi bolognese, ove mi son vista chiudere le porte alla sala di ingresso per il test di fisioterapia causa...ritardo, ho ripreso contatti con palestre e centri sportivi romani, per ritornare in quella città, citta' che mi è sempre rimasta nel cuore.
Giornate di lavoro nella mia palestra, ove ho svolto lezioni di personal trainer, e pomeriggi meravigliosi in bici, lungo le ciclabili ravennati, all'interno di quella pineta tanto cantata da Dante. Amo il mio mare.
Week end di gare: staffetta dell'Osservanza, oggi pomeriggio, insieme a due mie compagne di team, mentre domani gareggerò i 9 km di San Lazzaro, Bologna.
Il resto e' pronto: la valigia si sta preparando, il visto e' ok e pare che a Sydney ci sia una gran voglia di estate.
A tutti buon week end!!!

lunedì 2 settembre 2013

Ultimo lungo finito...e che lungo!!!

Relax post lungo...

Tre ore di lungo: sabato 31 agosto avrebbe visto questo inevitabile sacrificio mattiniero.
Non ricordo un lungo così piacevole e divertente, con appena un momento di crisi nelle 2h30, superato poi brillantemente all'ingresso di Cervia.
Ben 33 km, in un totale di 3h02, grazie al sostegno di Fabrizio, venuto apposta per correre insieme a me fino da Cervia fino a Valverde di Cesenatico, con ritorno a Cervia.
Alla luce di questo lavoro così ben svolto, dalle 9:00 alle 12:00, in una piacevole giornata di sole, sento che la maratona di Sydney, seppur il fuso orario sarà determinante, potrà essere del tutto alla mia portata.
Temevo, dal momento che lavoro molto meno sulle ripetute dai 1000 ai 2000, 3000 e oltre, di non essere in grado di gestire lavori di resistenza. Non è così: con questi nuovi allenamenti, seguita da coach Marino, non solo non ho più avuto infortuni, ma arrivo al termine degli allenamenti senza esser stremata, e con la voglia di dare il meglio all'allenamento successivo.
Sabato correrò la staffetta dell'Osservanza, Bologna, in compagnia delle mie compagne di squadra Silvia Lucchi e Samanta Bonaccorsi, mentre domenica gareggerò a San Lazzaro, per il campionato sociale.
Buon settembre a tutti...a quanto pare tornerà il caldo, e ci fa piacere!

Anna Giunchi la maratoneta

Benvenuto sul blog di Anna...la maratoneta