Anna Giunchi Blog Personale

mercoledì 25 giugno 2014

Gara veloce prima della 30km

Il periodo buono continua, nonostante due settimane di lavoro piuttosto intenso e allenamenti sacrificati alla mattina poco dopo le luci dell'alba.
La gara, Trofeo Cisalfa, corsa ad ottobre 2013, consisteva in tre giri di 2,1km lungo il parco del Navile, caratterizzati da parecchi cambi di direzione e saliscendi. Giornata calda, seppur la partenza fosse stata anticipata alle 8:30 del mattino. Per me un terzo posto del quale sono soddisfatta, con circa un minuto meglio del 2013.
La settimana in corso prevede per me allenamenti più leggeri (tra cui un bel 2000 in pista) in vista della Pistoia-San Marcello, 30 km impegnativa alla quale arrivai quarta nel 2013, in una giornata calda. E poi saranno solo gare in montagna...Buona estate a chi si allena e a chi no; la gara all'estero del 2014 sarà il 6 dicembre in Giamaica...


Un gradito podio!

martedì 17 giugno 2014

Ridracoli 2014...al meglio!

E' da tre anni che, fedelmente, non manco all'appuntamento di questa scalata, 13 km, dal Capaccio alla imponente diga di Ridracoli, vero e proprio spettacolo paesaggistico.
 Nel 2012 vinsi, in una giornata calda, con 1h06; nel 2013 arrivai 3 con 1h03.43.
Quest'anno, con 1h00.43, mi sono aggiudicata il gradino più alto del podio. da dire, però, che non era caldo come l'anno scorso (negli ultimi km ho preso addirittura pioggia).
Cerco di godermi questo periodo buono, allenandomi con criterio nelle prime ore del mattino, non trascurando una buona alimentazione.
Fabrizio, mantenendo fede al 2013, ha vinto con il tempo del 2014, a conferma del buon periodo per entrambi.
Meno 15 giorni alla 30 km Pistoia-San Marcello...e lì si vedranno i frutti!


Premiazioni Ridracoli 2014: vittoria Gabbi!

domenica 8 giugno 2014

Su e giù per la diga...

Era dall'anno scorso che ripetevo a me stessa: "Vorrei vedere il lago di Suviana, o meglio, correrci la gara"... Una maratona, composta da due giri piccoli e uno lungo, notoriamente molto difficile ma con scenari affascinanti, una mezza, 21 km composti da un giro piccolo e uno grande, una 7,8 km, giro unico.

 
Un graditissimo podio!

So, dopo il test di Cortina, di stare molto bene. Vi possono essere una miriade di spiegazioni, ma quella certa e' che sono fortunata, e basta. Sto iniziando a trovare piccole soddisfazioni nel lavoro e, da due giorni, un gattino abbandonato mi sta riempiendo di gioia.
Sono partita alle 5:30 da Cervia (ore 8:05 a Suviana) con l'intento di correre una bella mezza, cercando di non esagerare e di godermi anche il panorama, a detta di tutti meraviglioso.
Le gambe c'erano e giravano, e mi hanno portato a vincere in 1h39.01, correndo tutta la gara, anche nei pezzi più duri. Stavo bene ed ero felice: ho corso sciolta come non facevo da tempo. Sono periodi fortunati che durano nella misura in cui, per l'entusiasmo, non si tenda a strafare.
Il paesaggio della diga, che si alzava progressivamente ai nostri occhi, rendeva la gara veramente unica. Bravissimi gli organizzatori, sempre gentili e amichevoli. Bravissimo il nostro Claudio Bernagozzi. Bravissimi Cesareo Memmo e Tosetti Paolo, primo e secondo nella gara breve.
Correre nell'Appennino e' sempre un piacere. La mia estate di week end montanari sta iniziando...
Buona settimana, amici...arriva l'estate, quella che piace a noi!

martedì 3 giugno 2014

Mountain Mama

4 giorni in montagna fanno solo bene. Se poi si parla di Alto Adige e, soprattutto, della Cortina-Dobbiaco, i 4 giorni diventano terapeutici!
Luoghi incantevoli, giornate ideali per correre, posti dove prima viene il rispetto per la natura e l'ambiente, del quale gli abitanti sono parte.
E' il terzo anno cui partecipo a questa gara, e anche quest'anno il tempo ci ha graziato: sole e temperature decisamente gradevoli.

A un passo dal cielo

Nel 2011 arrivai 23esima con 2h17. Vestivo i colori della Lazio e ricordo che fui soddisfatta del mio tempo. Saltai l'edizione del 2012 causa infortunio che ricordo bene (lacero-contusione ginocchio destro).
Nel 2013, causa sassolino nella scarpa e altre condizioni, arrivai 41esima: 2h25. Quest'anno, 2h15, tornerò ad avere un pettorale con il 20, dato che sono arrivata 26esima assoluta (in questa gara la griglia va guadagnata di anno in anno, altrimenti si parte da fondo).
 Ignorando il 2013, ho calzato le stesse scarpe dell'anno prima, con la conseguenza che un malcapitato sasso, spero non lo stesso che mi disturbò a suo tempo, mi ha fatto compagnia per tutta la gara, con dolore e sosta nel tentativo vano di toglierlo. Nonostante questo sono stata veramente soddisfatta della posizione e del tempo: meglio non avrei potuto fare e, del resto, penso proprio che con le scarpe pesanti sarei andata più piano. Terza di categoria e premiazione sul palco: fa piacere. 4523 iscritti in una gara organizzata al meglio: dal servizio navetta ai ristori (con tanto di serata finale in piazza a Dobbiaco).

Differenze tra me e te...

E' stata una esperienza del tutto particolare, dal pettorale con il nome per me e Fabrizio (o meglio, Giuseppe) e l'ingresso in griglia a 2 minuti dalla partenza, con tanto di ripresa dal responsabile dei top runners, che non ci trovò neppure al momento del raduno di tutti noi "pettorali bianchi" (in ritardo anche in quella occasione), al momento dell'arrivo, dove Fabrizio osò opporre resistenza  nientepopodimeno che  a Fulvio Massini, che lo invitò più volte ad uscire dall'arrivo (stessa scena del 2013).
Un'avventura dove, ogni anno, ritrovo amici di tutta Italia, da Roma, Napoli, dalla Lombardia, dal  Veneto...e ovviamente tanti amici di Bologna e Emilia Romagna.
E' durato tutto troppo poco, e quelle piste ciclabili, il lago di Breiss, le megapizze al confine con l'Austria, i treni colorati e le vallate verdi rimarranno nei miei ricordi almeno per un anno, quando ci tornerò...Le Dolomiti sono un patrimonio solo nostro, del quale dobbiamo essere orgogliosi...

Anna Giunchi la maratoneta

Benvenuto sul blog di Anna...la maratoneta