Anna Giunchi Blog Personale

domenica 30 dicembre 2012

Streptococco Amicus

Mi sta facendo compagnia da tanti giorni...
Si chiama Streptococco. E' un batterio, sapete, gram-positivo, di forma sferica. Solitamente queste sfere, i "cocchi", crescono a coppie. Aimè, producono anche sostanze tossiche tra le quali la streptolisina, capace di distruggere i globuli rossi. Lo Streptococcus pyogenes, che ha preso me, è di tipo Beta emolitico (essi vengono infatti classificati in base al tipo di emolisi), ed è causa di piacevoli faringiti quali quella che mi sta accompagnando da una decina di giorni, con tanto di lieve febbriciattola, compagna notturna e mattiniera. Fedele.
Fatto sta che mi ha permesso di passare un entusiasmante Natale in ospedale, nonchè i giorni di feste adagiata nel comodo letto di casa.
Si ripartirà dunque con una bella ripresa fisica, mentale e quant'altro, con tanto di attenzione particolare ai valori ematici. E obbligata ma piacevole terapia in montagna. Per correre corro ancora, soprattutto con la testa.
E anche con il treno, che proprio ieri mi ha portato a Firenze, malgrado tossissi peggio di una vaporiera...

Buon 2013 a TUTTI!!!!!

giovedì 20 dicembre 2012

Domenica di Castelli...

150 stelle...

Una bellissima domenica, una fantastica domenica dopo molte giornate "neutre"... Domenica da 21 km a Castelmaggiore, in una gara andata un poco meglio di quella di Savignano (1h33, 8ass e 1 cat) e parlo di sensazioni, e una bellissima giornata di svago con tanto di cena in un castello, zona Terra del Sole.  In fondo, dalla vita, mi rendo conto di chiedere poco (castello a parte), ma di esser in grado di dare molto, se so di ricevere.  

Una forma virale non mi fa stare come vorrei, e tuttora combatto tra febbre, mal di gola e colichette. In settimana ho sacrificato molto gli allenamenti, dando priorità al lavoro, ma non sono pentita di quella che, momentaneamente, e' una mia necessaria scelta. 
In questa settimana respiro l'aria di Premilcuore, Appennino forlivese...la', dove non arriva neppure la nebbia. Il resto prosegue, in crescendo, da 4 mesi.
Non sono pentita delle scelte che mi programmo, so cosa voglio e so anche come fare per vincere. 
Metto in conto che quanto più tieni ad una cosa, tanto più è difficile conquistarla....la mia vita, in fondo, è fatta di gare. Tutto quello che mi circonda assume valore e significati differenti, a seconda del mio stato d'animo: oggi sono felice, anche se piove, e so che andrà tutto bene.
Domani faro' le cose con lo stampo di oggi,  ci sarà ancora il sereno. Dopodomani e' gia' troppo in la', e non ci penso neppure. Amo vivere, e basta; colgo l'attimo, perché tutto scorre.

lunedì 10 dicembre 2012

E' il resto che conta...

Eccolo qua, il freddo...E non si può certo dire mi stia facendo bene: nonostante una settimana di buoni allenamenti, la gara di domenica è andata malissimo. Partenza a 4'10, per poi trascinarmi sui 4'20-4'30 sul finale dei 13,6 km. Non c'era la testa, a livello muscolare ero stanca e, non ultimo, avevo saltato pure la colazione (anche se non capisco il perchè di questa mia follia mattutina).
Temperature di poco sopra lo zero, giornata di sole e lastroni di ghiaccio durante il percorso (anche durante la strada per il viaggio); l'inverno è questo, e spero di adattarmi il prima possibile a questo brusco cambiamento di temperatura.
Piacevole il pranzo di società a base di pesce (due antipasti, due primi, due secondi, dolce, che hanno ripagato il mio stomaco a digiuno), piacevole soprattutto la compagnia di Fabrizio nel pomeriggio, che ha condotto la gara a 3'27, in scioltezza...So che riuscirà a darmi parte della sua energia.
Il mare d'inverno fa effetto, San Mauro mare era pressochè deserta, pare in letargo, ma è tutta apparenza. Il mare è l'immagine dell'infinito: non ha fondo e, forse, è complice dell'irrequietezza dell'uomo. Bellissimo sempre.

Freddo e ghiaccio, a Savignano...

sabato 8 dicembre 2012

Candidi fiocchi coccolosi

L'avevano prevista, ed eccola qua, la neve...
Oggi, sabato 8 dicembre, il mio primo allenamento nevoso. Domani, salvo imprevisti metereologici, correrò la maratonina di Santa Lucia a Savignano sul Rubicone, collinare di 13,8 km. Tornerò pertanto a correre nella mia terra, dopo un week end romano. Giornata che continuerà con il pranzo insieme alla mia Società (queste settimane fioccheranno di pranzi e cene, lo sento).
Settimana molto impegnativa, ma anche molto bella e positiva, che si aprirà, ne sono convinta, verso un periodo come piace a me. Ho deciso di non preoccuparmi di passato, futuro, presente, ma di ricordare solamente gli attimi che vivo godendomi ogni respiro delle cose belle che faccio.
Sto ricominciando, in certe giornate, a risentire la gamba a regime: integro adeguatamente con la palestra e con diverse ore di tennis, e cerco di dare sempre di più nelle variazioni.
Forse sto iniziando adesso a rendermi conto di cosa sia la felicità, ma perchè c'è chi mi aiuta a costruirla, giorno per giorno.
Buon week end a tutti!


Neve a Gaggio Montano...ed è solo l'inizio!

martedì 4 dicembre 2012

Ritorno a Roma, con Merito...

Tornare a Roma tre giorni, ripassando con malinconia un pò tutti i luoghi dove per anni ho trascorso la mia formazione, fa sempre effetto...


Il mio lato dolce...

Rientro in stazione Termini, dove mi aspetta una moto funzionante ma scoperchiata, che mi porta di corsa alla Camera dei Deputati, con tanto di passaggio panoramico in zona piazza Venezia, e poi, ancora, in università (il solito piano di fisiologia dell'esercizio) con un finale non proficuo a piazza San Giovanni, e un ritorno a Roma Nord.
Nella giornata di sabato, Appia Antica, con tanto di allenamento solitario nel Parco della Caffarella. Nella giornata di sabato un gruppo volonteroso ha realizzato il tanto sudato "Meritiamolo", un incontro che mi ha dato molto, coinvolgendomi attivamente, e che riporterò presto nella mia Regione, l'Emilia Romagna.
Nella giornata di domenica ho avuto il piacere di condividere una mattinata con Orazio, Marco, Gianfranco, Piero, Vincenzo e lo storico Vasintoni...
Insomma, sono tornata con gli amici della Lazio Runners, all'interno del parco Tor Tre Teste, per i 4 km del cross "Corri per il verde". Ma ho rivisto anche Marco ed Elisa, della Palatino Campidoglio, altra squadra nella quale mi trovai benissimo. Insomma, ho ritrovato il bello di questa meravigliosa città, a partire dal clima e dal sole, quel sole che mi è sempre stato molto familiare. Un ricordo di un passato che passato non è, perchè porterò sempre dentro, nel presente. Impegni e scelte personali mi hanno portato altrove, e molti trascorsi difficili legati alla grande città e alle problematiche occupazionali mi hanno fatto tornare a casa. Ma non dimentico nulla di quello che ho ricevuto dalle persone che, mentre altri mi toglievano, mi davano con fiducia: so che di certe persone potrò sempre fidarmi.
La gara e' andata bene per quello che posso dare adesso, avendola conclusa con poco più di 4 al km di media, in un percorso fangoso.
Durante la settimana lavorerò su strada per velocizzarmi...il resto è scritto nella mia testa: vado incontro a quello in cui credo e spero.

Anna Giunchi la maratoneta

Benvenuto sul blog di Anna...la maratoneta