Anna Giunchi Blog Personale

giovedì 26 dicembre 2013

Ritmi da Lamborghini...

La settimana e' iniziata con un dubbio: "Correre alla Fabrona o a Sant'Agata?". Ovviamente ho avuto altri pensieri, ma questo riguardava la corsa...
Così, su consiglio dell'allenatore Marino, ho deciso di buttarmi su questi 8 km...una sparata necessaria per riprendere a far girare le gambe. Che non hanno girato benissimo, ma mi accontento attribuendo la mia media di 4'05 al km al maltempo...mah. Vento e un po' di pioggia in un circuito cittadino dominato dalla troupe della Corradini Rubiera. La gara e' stata resa ancora più gradevole dalle nuove serie Lamborghini che ci hanno fatto da apripista e da safety car.
Il vaccino influenzale mi protegge da colpi di freddo, ma ancora non mi sento muscolarmente reattiva.
La verità e' che, dopo tutti questi lavori di potenziamento, dovrò rivelocizzarmi e fare lavori mirati.
A pochi  giorni dal capodanno in Sicilia mi godo un paio di giorni in montagna, augurando a tutti ancora Buone Feste!!!



Cena alla Corvella di Porretta con il coach!

martedì 24 dicembre 2013

Sul Monte Titano c'era il sole...

Corsi questa gara unicamente nel 2008 piazzandomi ottava con 1:11:10, in ripresa da una crisi di calo di ferro. Allora si correvano 15,3 km, molto ripidi, con arrivo sino alla rotonda che porta a Borgo Maggiore. Ricordo che già allora mi piacque moltissimo, soprattutto per l'effetto creato dalla scomparsa, fin verso il punto più alto, della fitta nebbia. La gara venne rinviata a gennaio per maltempo.
Quest'anno siamo stati accolti da una temperatura simile, seppur a sensazione più calda. Fitta nebbia dallo stadio di Serravalle, sole meraviglioso mano a mano che si saliva. Percorso di 16,850 km, 17 per i nostri Garmin (che spesso perdevano il segnale nelle gallerie) e, come nel 2008, ottava posizione, con 1:16. Percorso differente ma sempre molto suggestivo, soprattutto nel tratto soleggiato prima della discesa e dell'ingresso nel bellissimo parco. Alto livello di partecipazione ed ottime premiazioni. Gruppo Gabbi consolidato, visibile in foto.

Alcuni atleti Gabbi in gara domenica: Lorenzo, Solerte, Io, Ana, Giuseppe

E nel dopo gara, dopo almeno due anni, un bellissimo giro in centro in una San marino scaldata da un limpido sole, con tanto di passeggiata fino alla terza torre.
Meno due giorni e correrò ancora, prima di partire per la Sicilia, indecisa tra Sant'Agata e La Fabrona.
Un buon Natale a tutti, corridori e non!




giovedì 19 dicembre 2013

Vedi laggiù la pianura...

Meno due alle tanto agognate feste; nessuna notizia eclatante dal punto di vista lavorativo. Piattume totale, pessimismo e occhio critico verso il futuro. Sono sempre alla ricerca di quella spinta, quella forza che mi porti a cercare di affermare la mia professionalità, conquistata in anni di studio, all'estero. Per ora ripongo speranze nel nostro "estero confinante", la Svizzera, ma non mollo e mi guardo intorno qualora dovesse andar male.
Passo la maggior parte del mio tempo a Cervia, dove sto bene e respiro buona aria di mare; non da ultimo, le giornate, purché fredde, sono bellissime e illuminate dal sole. Di questo dicembre non mi lamento di certo e se questo e' l'inverno, può durare anche altri due mesi.
Domenica tornerò ad una gara bellissima, spesso rinviata per maltempo ma veramente meritevole: quasi 17 km a San marino, con partenza dallo stadio di Serravalle, salita fin quasi al centro storico (Borgo Maggiore) e discesa con arrivo sempre allo stadio.
Ricordo che si trattava di una gara particolarmente dura, che corsi anni fa in ripresa dopo un calo di ferro; sono pronta a ritornare in un posto che fin dall'infanzia mi e' sempre piaciuto moltissimo.
Capodanno in Sicilia in compagnia dei miei amici, che rivedrò con molto piacere, e qualche giorno in montagna nella prossima settimana. Per riossigenarsi.
A tutti buon week end!






lunedì 16 dicembre 2013

Sotto l'ORAETRENTA...


Non so da quanto, ma non voglio neppure approfondire la cosa. Se ben ricordo l'ultima gara sotto l'1h30 risale ad una pessima Roma-Ostia del 2011: 1h29 e non so cosa. Del resto, alla Roma-Ostia, non ho mai fatto un bel tempo. Ciò non toglie che voglia correrla ancora, dopo due anni di stacco. La correrò, dunque.
Per ora, però, mi accontento di un chiaro segnale di ripresa: giornata freddina, stop di 15 giorni dalle gare per allenamenti e per febbre, eppure è saltato fuori un 1h28.53, a Castelmaggiore. Trainata da Giampaolo, collega Gabbi che ha avuto la pazienza e l'umiltà di incoraggiarmi durante la gara, ho lamentato un calo di ritmo a causa della solita contrattura del gluteo dx, che mi ha tolto la speranza del mantenere i 4'05 di media.
Ma sono veramente soddisfatta dei miei 3 minuti di miglioramento dalla mezza del Garda; per ritornare ai miei tempi dovrò limare ancora parecchio, ma ho la volontà per farlo.
Settimana di allenamenti soft prima della leggendaria gara di San Marino, e ingresso clou, da oggi, nella preparazione per la maratona di Barcellona. Con aereo già pronto per la mezza di Assemini e albergo fermo per la Cortina-Dobbiaco.
Aspettiamo il 2014 e partiamo!


E fu così che rimasi sola!

martedì 10 dicembre 2013

Settimana in Salite

E' arrivato il freddo, seppur, date le giornate di pieno sole, stare all'aria aperta sia estremamente gradevole.
Fra una settimana potrò dire di essere in piena preparazione pre Barcellona 2014 (16 marzo) evento al quale sono già iscritta, seppur stia ultimando prenotazioni e voli, che si preannunciano un pò incasinati.
Durante la settimana, per me ancora di ripresa, ben 4 uscite comprendenti salite: nella giornata di martedì ho infatti svolto ripetute fino a 90 mt di salita media, mentre giovedì, intervallata da lavori di fondo medio, le ho svolte sui 100. Sabato, sulla strada che da Vergato porca a Cereglio (fino a circa 800 mt) ho svolto i 5 km di allenamento di salita continua, con chiusura in progressione. Grazie a Fabrizio che mi ha accompagnato in un allenamento duro ma bellissimo: il clima, in montagna, è tutt'un'altra cosa.
Anche domenica, in occasione di una 11 km non competitiva in zona San Carlo di Cesena, abbiamo svolto 1h30 di allenamento collinare: non sono ancora al pieno e porto con me ancora un bel pò di tosse, ma spero di stare meglio in occasione della mezza maratona di Castelmaggiore (15 dicembre), ultima gara sociale dell'anno.


GS Gabbi a Bologna, trofeo Cisalfa.

lunedì 2 dicembre 2013

Solita influenza...

Oramai sono abituata: primi freddi: febbre.
Per la verità me la presi anche nel viaggio di rientro da Sydney: mal di gola pungente per tutto il viaggio Sydney-Dubai...una scusa per dormire un pò.
Ora mi sono fatta la solita settimanella influenzale, originata circa dalla domenica di Fano e prolungatasi fino a venerdì, con cefalea nella giornata di sabato.
Domenica, tuttavia, sono riuscita a correre l'1h55 di lungo previsto e lunedì, seppur stanca e ancora con tosse, posso dire di essere in ripresa.
Settimana dedicata alle salite e con una uscita domenicale per gara, seppur la cosa che mi prenda di più è recuperare le forze per fare il vaccino.
E' arrivato l'inverno, ma le piste, e qui mi ripeto, sono belle e pronte...


Se non mi trovate, cercatemi qui...

lunedì 25 novembre 2013

Tramontana...senza tramonto

E' arrivato il freddo, ed è arrivato regalandomi il solito, consueto raffreddamento. Ormai è una compagnia costante, e mi son promessa sul serio, una volta guarita, di fare questo tanto conclamato vaccino. Ricordo che, nell'inverno in cui lo feci, non ho avuto alcun tipo di disagio.
A parte questo, non posso certo lamentarmi del clima nella mia zona: sento parlare ovunque di allagamenti, neve, freddi ancora più pungenti. Ecco, il sole di oggi sulla mia riviera mi ha fatto capire quanto sia fortunata ad esser nata in una zona del tutto intoccata dal maltempo serio. Per carità, qualche disagio che ha coinvolto i nostri fiumi c'è stato, e la darsena di Cervia era tutt'altro che rasserenante, ma nelle mie zone sto proprio bene e riesco quasi sempre a scampare alla pioggia per allenarmi.
Settimana buona dal punto di vista della corsa, con una gara molto bella e partecipatissima, in località Rosciano di Fano: "Trofeo Esalex", all'interno di un quartiere fieristico ricco di prodotti locali, tra i quali tartufi immensi.


Non è un meteorite: è un tartufo

Dicevo che mi piace moltissimo la zona e, in particolare, mi ha coinvolto la risposta della gente di fronte alla prematura scomparsa del Presidente della Fano Corre, (Società organizzatrice), Lamberto Tonelli: lui stesso avrebbe voluto la gara fosse corsa comunque, e sono accorsi numerosissimi atleti.
Mi ha fatto un piacere enorme rivedere Stefania, attivissima nell'organizzazione e sempre solare: non perderò occasione per ritornare in zona, anche solo per chiacchierare un pò con lei. Nel dopo gara mi sono fermata a visitare il centro della città, ricca di storia: mi piace, mi piace proprio tanto.
Tornando alla gara...Sono rimasta molto soddisfatta del mio 8 posto e dei miei 43 minuti sui 10,8 km del percorso: mi ha dato un pò noia il vento, ma per il resto era un'ottima gara per velocizzarsi. Non stavo benissimo per via del raffreddore, ma la gamba ha risposto a dovere anche questa settimana (malgrado la contrattura all'adduttore persista con noia).
Settimana in arrivo tra cross e lunghi, con salite e neve in arrivo. E imminente ritorno in Sicilia, cosa che mi riempie di gioia...


A presto, amici di Fano e delle Marche...

lunedì 18 novembre 2013

Ottimo ancora... Lavino di Mezzo!

Sono veramente soddisfatta. Sarà la "cura dei limoni" indicatemi da Ana, che ha vinto ancora una volta la gara della settimana, Lavino di Mezzo, ma di volta in volta andiamo sempre meglio.
Ripresa con una media di 4'05, malgrado la posizione (ottava e seconda di categoria), dovuta alle ottime concorrenti. Cena con il Presidente Nerio sabato sera, con tanto di tagliolini al salmone e fritto, poi ottimo pranzo a base di sushi, sashimi, ravioli al vapore e surimi, il giorno dopo, con Fabrizio...quello veramente ottimo e gradito!
La gara? Noiosa, per la verità... Ma su quelle gare vado bene, quasi sempre.
Malgrado il pezzo nel fango, che mi ha visto dribblare tra le pozzanghere perdendo posizione, sono molto contenta del mio recupero, a distanza di pochi mesi da un rallentamento dovuto forse alla variazione di postura causato dall'infortunio del ginocchio nel 2012, vera e propria dannazione.
Ora sono convinta, malgrado una piccola contrattura, che andrà sempre meglio, soprattutto in vista della maratona di Barcellona, marzo 2014. In settimana proseguiranno i miei allenamenti, con piccoli progetti per il futuro, visti i concorsi in arrivo anche per noi laureati.
Ci proverò....
Buona settimana a tutti!


Il mio podio!


martedì 12 novembre 2013

GardaLand, see you soon...

Era veramente largo e profondo, quel lago...Qual lago che appariva quasi stretto tra le montagne, quelle montagne che si riflettevano nelle sue acque limpide e scure allo stesso tempo, acque inquietanti, capaci di avere una profondità fino a 18 metri a poco dalla riva (133 metri di profondità massima). Pericoloso, il lago, con le sue correnti di immissari ed emissari... E dunque, 370 kmq di superficie di lago, che fanno impressione solo a pensarci.
Bellissima Riva del Garda, piccola realtà felice dove puoi scorgere ettari di uliveti, verdi aiuole fiorite e, allo stesso tempo, montagne imbiancate a pochi km. Clima mitigato, dicono, proprio dal lago e dalla sua locazione. Centro storico con terme romane e immersione nella antichità.
Corsi di vela, pescatori, fortunati abitanti in bicicletta. Unico neo, dicono, il vento.
Gara impeccabile dal punto di vista organizzativo: ristori a volontà, polenta e croati (citazione di Fabrizio, che pensava si mangiassero spezzatini umani dell'est) a pranzo nella giornata di sabato, colazione e pasta party nella giornata di domenica. Gentilissima, inoltre, la proprietaria, di origini colombiane, del nostro albergo, che ha mostrato tutta la sua competenza e ospitalità.
Percorso bellissimo, tra vento, acqua, panorami mozzafiato. Non facile, dicono, eppure stavo bene e questo 1h31 mi fa sperare che, a breve, tornerò ai miei tempi, quelli di 3 anni fa. Ottimo il 15esimo posto assoluto dell'atleta Gabbi Gardellini, 1h13 (non facile su quel percorso).
Merita ritornarci, se non altro per vedere come si gestisce un evento, tra chiusura al traffico, ristoro, servizi e ampi parcheggi. Ancora una volta la regione autonoma ci ha fatto capire che basta volontà ed organizzazione, per essere un grande paese...



5000 partenti, grande evento...per me quinto posto di categoria.

giovedì 7 novembre 2013

One direction: Lake Garda...

Sto guardando la piantina dell'itinerario con molto interesse. Del Garda ricordo poco o nulla, essendoci stata da bambina. Di Riva del Garda proprio nessun ricordo... Mi ci avventurerò da domani a domenica, in occasione della mezza del Garda, evento che, a quanto scritto e letto da più parti, appare bellissimo. Molti iscritti, previsioni meteo ottimali, forse un pò freddino. Bellissima, dicono, la chiesa dell'Inviolata, il Palazzo Pretorio con le sue lapidi romane, medievali e contemporanee, la Rocca con il ponte levatoio sul canale, le Mura o, ancora, il bastione di 150 metri alle pendici del Monte Rocchetta. E la vegetazione, soprattutto, circondata da montagne. 

Le mie condizioni fisiche sono discrete; un pò stanca per l'alta concentrazione di gare degli ultimi tempi, ma mi ritengo soddisfatta, soprattutto perchè mi è tornata la motivazione ad allenarmi bene anche in palestra.

La cura dei limoni mi sta lasciando un gradevole retrogusto amaro, che però, sono sicura, tornerà alcalino...

E a tutti voi buon week end di buone corse e relax!!!




domenica 3 novembre 2013

La mia gara...

Sono tre anni che corro questa gara, tre anni che spezza un po' un periodo di non ottima resa.
Malgrado il lungo di Riccione della scorsa settimana mi abbia reso consapevole di avere un buon fondo, non sono del tuttto brillante in queste ultime settimane... Però sto molto bene. Ho anche iniziato a curare la respirazione e ho iniziato la tanto agognata dieta dei limoni. Mi fanno bene, anche se sono un po' acidelli.
Oggi, dopo due giorni tra mare di Cervia e di Riccione, sono tornata a correre a Molinella per "La Vallazza", gara molto partecipata e conosciuta in zona, basti pensare al secondo posto conquistato da Bourifa, maratoneta unico superstite della situazione disastrosa italiana.
Giornata di insolito caldo e vento, a differenza degli anni scorsi dove ci attendeva pioggia e freddo: un clima particolare che ha portato molti partecipanti al ritiro.
Vittoria della mitica Ana Nanu, in ottima forma post infortunio, e per me quinto posto assoluto dietro ad una ottima Silvia Lucchi. Generale successo per il team Gabbi.
Ed ora inizia il conto alla rovescia prima della mezza del lago di Garda, che si preannuncia bellissima... A tutti buon week end... Io mi godo ancora il mare!!!

Podio!

lunedì 28 ottobre 2013

Paradiso Riccione

Le colline di Riccione: uno spettacolo che non avevo mai conosciuto nella loro piena bellezza...
Conoscevo quelle di Rimini, e spesso ho corso gare nella zona, splendide. La gara che ho corso domenica, la Classica d'Autunno, ottimamente organizzata, è stata da me presentata da Ottavio Pamantini.
 Percorso stupendo, tra le colline di Riccione dove vi sono il Cocò Ricò e il Peter Pan, poi San Giovanni in Marignano, Coriano e lo stadio, da dove siamo partiti.
Io, Fabrizio, Ana (in recupero dopo un infortunio, impegnata nei 9 km), Emanuela, Solerte, Macina per il team Gabbi, in una manifestazione con circa 1200 partecipanti, riuscitissima grazie a generosi e organizzati volontari.
Il clima, insolito per l'autunno, ci ha visti scaldati da un limpido sole, che ha permesso una eccellente visione del panorama. Gara impegnativa ma ottima per il mio lungo progressivo gestito da Fabrizio, che mi ha accompagnato in questo allenamento. Finale di 3 km in progressione, terza posizione assoluta.
Non mi sento brillante dopo la tirata di Monaco, ma conto in un recupero veloce grazie alle tecniche di respirazione che mi ha insegnato Ana.
Inizio settimana caldo dove mi sono ribagnata i piedi dopo un mese...Se questo è l'autunno, che cadano le foglie!




lunedì 21 ottobre 2013

Tre Monti 2013

Settimana impegnativa dal punto di vista degli allenamenti, tra variazioni in salita e mille a ripetuta.
Mi sono posta l'obiettivo di impegnarmi un pò di più, di cercare di andare un pelino "oltre" quando mi alleno, in modo da ritrovare i miei tempi del 2010.
Sto bene fisicamente, nonostante un piccolo sovraccarico al gluteo sinistro che gestisco ormai da mesi: ho pensieri lavorativi e mete per il futuro che mi distolgono un pò da quello che, comunque, è pur sempre un hobby.
Dopo la trasferta monegasca non avevo in programma di dare più di tanto alla Tre Monti: sono arrivata in progressione con un tempo migliore del 2012 (periodo, però, di scarsa forma) e, soprattutto, senza faticare più di tanto. Quinta di categoria, 14esima assoluta.
Obiettivi imminenti saranno la mezza del Garda e una mezza maratona a scopo di lungo, nel fine settimana.
Buona settimana a tutti...spero senza pioggia...

Qui possiamo vedere alcune fasi della "TRE MONTI".

Prima parte collinare


Recupero prima dello strappo finale




 La soddisfazione per il podio




martedì 15 ottobre 2013

Ich werde Sie bald sehen, Munchen!

L'estero mi sta dando molte soddisfazioni: mi arricchisce, mi rende più viva, entusiasta. Mi fa apprezzare di più quello che lascio e ritrovo ogni volta.
L'esperienza, seppur breve, in terra tedesca è stata veramente bella e, anche in questa seconda staffetta dell'anno, ho compreso quanto sia bello lo spirito di squadra.

Team Gabbi a Monaco!

In occasione della Munchen Marathon del 13 ottobre, evento comprendente gare da 42, 21, 10 km e maratona a staffetta, la regione Emilia Romagna, grazie all'aiuto di Thomas Benedetti, che ringrazio apertamente, ci ha dato l'occasione di partecipare alle competizioni in rappresentanza della Regione stessa.
Io, Silvia, Luana, Ana abbiamo corso la 42 km a staffetta e devo dire che ricordo poche competizioni dove abbiamo dato così tanto.
Luana, partita alle 10:20 si è trovata, nella prima frazione (9,8 km), in mezzo ad un intruppamento dettato dai maratoneti (essi partivano alle 10:15) e, con non poche difficoltà, ha passato il chip (cavigliera) a Silvia che, in una bellissima prestazione, ha recuperato 3 posizioni arrivando pochi attimi prima di una avversaria agguerrita, in una 14,8 km tutt'altro che facile. Io, impegnata nella 11 km, ho mantenuto la mia posizione spingendo quanto più potessi e Ana, nell'ultima frazione di 10,4 km, ha concluso vittoriosamente questa magnifica gara, con un ingresso allo stadio tenendo alta in mano la bandiera italiana. Ottave assolute su oltre 340 staffette, 17 minuti alle seconde frazioniste.

Siamo Noi!

Molto bene anche il settore maschile di Benedetti, Casolin (gran recupero), Calabrese, Gaspari, primi anch'essi con 2 minuti sulla seconda staffetta.
A parte i risultati sportivi, è stato veramente bello, a distanza di 10 anni, ritrovare una Monaco così vicina all'Europa che piace a me, dove vi è rispetto delle regole, cortesia, ambiente pulito. Bellissimi i parchi immersi nel verde (sabato pomeriggio abbiamo corso in uno di questi), che mi han ricordato una piccola Sydney. Unica pecca, il cibo...almeno, quello da noi consumato la sera prima della gara, in una tipica osteria piena di ubriacotti mezzi matti.

Lo Staff al completo!

Il resto...tutto da prima categoria. Albergo a quattro stelle, Mascagni alla guida del furgone e racconti e cavolate a non finire. Ah, c'era pure il latte al cioccolato, figlio di una nostalgia australiana.
Giornata fredda temperata poi dal sole della tarda mattina, quella mattina persa a camminare due ore in cerca della metro...clima secco e gradevole (abbiamo trovato la neve in zona Vipiteno, ma in Austria era sole che più sole non si poteva).
Al ritorno rimaneva solo un bellissimo ricordo, ma anche la concreta gioia nell'apprendere che ripeteremo una esperienza simile a Friburgo, aprile 2014.
Un grazie a chi è stato con me in queste giornate, un grazie a Nerio, il nostro Presidente, e all'allenatore Marino... Ich werde dich lieben, Deutschen sehen!

giovedì 10 ottobre 2013

Monaco meno due!


Team Gabbi!

A meno di un mese da Sydney, un'altra bellissima esperienza da vivere...
Sono stata in Germania l'anno dei mondiali di calcio, una decina di anni fa. La terra mi è piaciuta molto e mi ha dato l'impressione di essere laboriosa e al passo con i tempi che evolvono.
Gente che rispetta le regole, e' cordiale con i turisti e, allo stesso tempo, sa anche divertirsi: Berlino a quei tempi era tutto un cantiere, ma ne colsi la grandezza.
Ci tornerò sabato, in Germania, partendo all'alba, con i miei compagni di team, in rappresentanza della Regione Emilia Romagna. La staffetta femminile sarà composta da quattro atlete, tre della mia società: Silvia Lucchi, Ana Nanu e la sottoscritta. La staffetta maschile avra' i seguenti rappresentanti Gabbi: Giuseppe Calabrese, Diego Gaspari, Michael Casolin.
La mia frazione sarà la penultima: 10,6 km, mentre le mie compagne correranno la 7 km, la 14 e la 10,8 km.
Le previsioni danno tempo tra sole e nuvole, con una minima di tre e una massima di 12; appuntamento alla fiera di Monaco alle 16:30 per foto e consegna divise.
La corsa sa sempre regalarmi meravigliose emozioni, dalle corse in pineta o sul lungomare di Cervia a queste meravigliose trasferte. È il mondo che amo...
A tutti buona gara del fine settimana!

domenica 6 ottobre 2013

Si riprende con i ritmi!

Una gara sociale a sorpresa, 6,6 km, in un circuito da tre giri piuttosto impervi, tra un bellissimo parco fangoso e un circuito cittadino nel quartiere Lame di Bologna.
Gara efficacemente raccontata dal nostro Fausto Cuoghi, personaggio unico che abbiamo ritrovato con molto piacere: quando c'è lui le gare assumono tutt'altro stile, infatti la competizione era partecipatissima, con anche atlete keniane e ottime mezzofondiste.


Pioggia battente per tutta la gara, in una gara competitiva che ha visto schierati molti atleti/e specialisti in pista, con un ottimo livello di qualità generale.

Il mio ritmo si è mantenuto sui 4' al km e posso ritenermi in un'ottima strada del recupero post maratona.
Settimana tra allenamenti nell'autunno forlivese e cervese, con splendide corse sul lungomare deserto, esperienze che mi fanno apprezzare anche questa stagione un pò grigia (almeno finchè le temperature consentono di correre ancora con le maniche corte). Cervia è meravigliosa anche in inverno e fa molto effetto vedere il lungomare deserto, a poche settimane dall'affollamento estivo.
Sabato si partirà per Monaco di Baviera per la maratona a staffetta, esperienza meravigliosa che vedrà alcuni di noi rappresentare la Regione Emilia Romagna, evento che verrà presentato ufficialmente domani sera con la consegna delle divise agli atleti...personalmente non vedo l'ora, e chi non la vedrebbe?

Buona serata a tutti!



Ottavo posto assoluto e terzo di categoria per me

giovedì 3 ottobre 2013

Buoni ritmi

La maratona non ha lasciato segni...o meglio, li ha lasciati, ma sono del tutto positivi.
Ho recuperato bene e, in un test a Lugo, ho corso un medio post Jet Lag a 4'13...
 Iniziano i primi freddi ma il fisico risponde piu' che bene, sono contenta e motivata; lavori di variazioni e gare brevi, 6 km a Bologna domenica 6 ottobre, 7 km a Monaco di Baviera nella Maratona a staffetta del 13 ottobre, Tre Monti ad Imola a metà ottobre.
Non ho voglia di lasciare il mare e quando posso mi concedo le mie giornate nel lungomare cervese.
Sydney e le sue giornate estive hanno lasciato in me bellissimi ricordi...eppure tutto quello che ho lasciato mi è mancato.




domenica 29 settembre 2013

Maratona dei sogni...

Un successo!

Anche la maratona ha permesso ai 35.000 partecipanti di vedere di che pasta sono fatti gli australiani: la più bella partenza, il più bell'arrivo e la migliore organizzazione delle gare da me fatte. Malgrado il percorso durissimo (del resto si sa che la città pende tipo San Francisco), anche psicologicamente in quanto vi sono molti pezzi del percorso all'interno dei parchi, dove ci si incrocia) e' stata una manifestazione che ha coinvolto tutta la città: partenza alle 6;45 la mezza; 7:20 la maratona (accesso libero ai mezzi pubblici), successivamente la 10 km.
Tre griglie per la maratona, io nella prima con tanto di gazebo dove mettere la sacca. Keniani, cinesi, marocchini al via.
 Ed e' andata bene: 30esima assoluta, 11esima di categoria ma, soprattutto, prima europea in un evento popolato da inglesi, italiane, tedesche, francesi, spagnole e chi ne ha più ne metta. 
3:24 il tempo, peggio dei miei progetti, e in effetti mi sono resa conto di aver messo in primo piano il fatto di essere li', godendomi il percorso che ci ha visti attraversare parchi meravigliosi quali quello del Golf, dove mi ha accolto mio fratello al 29esimo,  il Royal Garden (il parco piu' bello del mondo, ove correvo ogni mattina) e l'Hyde park, con i suoi alberi secolari, nonche' le vie del centro e gli splendidi porti, con l'arrivo davanti alla leggendaria Opera, uno dei due grossi simboli di Sydney.
Stavo cosi' bene che al pomeriggio mi sono girata in lungo e in largo la costa sud di Sydney, guidata da mio fratello che quei posti li conosce bene, mentre il giorno dopo ho corso 50 minuti. Mercoledi' ho ripreso con le variazioni.
L'allenamento di Marino, insomma,  ha dato i suoi frutti e adesso spero di trovare una gara pianeggiante, nei prossimi mesi, che mi permetta di avvicinarmi al personale.
Il clima? Beh...inverno primaverile, sempre! 
Volo di ritorno nel giorno di venerdì, con permanenza a Roma, e rientro in romagna lunedì, dove forse qualcosa sarà cambiato, o forse no. Ma sarò cambiata io...

Sogno australiano realizzato...

Non posso descrivere l'Australia in un post, ne' penso che queste mie due settimane di permanenza mi abbiano permesso di scoprire quante meraviglie questo continente possa mostrare a chi, come me, ha avuto la fortuna di poterci atterrare.



Luoghi immensi per correre...


So che ho potuto confermare in prima persona le motivazioni che spingono innumerevoli turisti a metterla fra le mete preferite per una permanenza futura: qui si sta proprio bene.
Premetto che un viaggio del genere rientrava nei miei piani, ma sicuramente non in questo periodo ma bensì in un domani, quando avessi avuto a disposizione più giorni per potermelo gustare. Avevo infatti paura delle tante ore di volo, non essendo abituata a stare ferma un giorno intero...avrei ipotizzato, ad esempio, una sosta a Dubai o Singapore, cosa che non ho fatto. Ma mio fratello li' ci vive e ci sta bene, cosi' ho colto l'occasione per andarlo a trovare, condividendo buona parte della mia permanenza con lui.
Così mi sono sparata 20-22 ore di volo (Fiumicino 15:30, Sydney 22:00 ora locale, del giorno dopo...la' sono avanti di 8 ore), con sosta di tre ore e mezza (l'aereo ha tardato 40 minuti la partenza) a Dubai, con tanto di corsa di 50 minuti sul tapis roulant (in quell'aeroporto vi era proprio di tutto).
Il volo Emirates e' stato il migliore abbia mai fatto e non esagero se dico che quelle 16 ore Dubai-Sydney non mi sono affatto pesate.
Sydney e' il simbolo dell'Australia e quando la mattina, sveglia già di buon ora (non ho risentito del jet lag, forse per l'entusiasmo), ho corso fino all'Harbour Bridge, si è aperta ai miei occhi la più grande meraviglia moderna che abbia mai visto...
Una città sicurissima, dove corrono un po' tutti e dove i parchi, immensi parchi popolati da alberi secolari, invogliano non solo a stendersi sui prati di erba finissima (non ho visto erbacce!), ma anche a svolgere allenamenti duri, in quanto la città e' decisamente collinare.
Parchi, dicevo, con strutture all'aperto, da campi da tennis (sintetico tenuto benissimo), da basket, nonché aree fitness appositamente attrezzate. Qua, inoltre, giocano tutti a rugby, anche sulla sabbia, e lo preferisco al calcio!


Partenza Maratona...Sydney Nord...

Sono stata bene, ho mangiato dagli hamburgers eccellenti ai panini superfarciti Subway, nonché cucina thailandese, austriaca (cotolette squisite), orientale, con numerosi break di ottimo latte. Una città multietnica, insomma, dove convivono differenti etnie (anche Redferd, area del quale vi era un gran dire circa scontri aborigeni-bianchi, e' ora zona caratteristica e ricercata culturalmente). 
Qua funziona tutto, e' vero, le spiagge sono attrezzate ma libere e l'idea di nuotare o surfare nell'oceano e' alquanto gasante...la gente lo fa.
 Gli abitanti? Gentilissimi e cordiali; iniziano a lavorare presto, per poi uscire a fare sport una volta finiti i doveri. Vi sono aree dove l'alcool e' proibito e pullman divertenti con dentro la discoteca. Mio fratello afferma anche di aver visto, una volta, rincorrersi Batman e Superman...insomma, la gente ama anche vivere.



DOMINA IL MONDO...

Splendide esperienze, per me, tutto grazie a mio fratello, visitare le Blue Mountains, vero e proprio capolavoro naturale, dove si può prendere una funivia che domina il mondo o il trenino con i binari più ripidi della Terra, o ancora, le numerose spiagge del sud di Sydney o, ancora, prendere il traghetto la sera e andare a Manli Beach, cenando thailandese.
Manli Beach ha un lungomare sterminato per correre, e un Oceano incazzo so adatto per surfare. A proposito d incazzosi...lo sono i gabbiani, che si scannano fra loro per un po' di pane, litigando anche con uccelli dal becco lungo molto simpatici e golosi. Un gabbiano mi ha proprio rubato una Apple slice con una splendida planata in volo, mentre camminavo in zona Harbour bridge... E qui i pappagalli sono liberi: pare strano ma così deve essere.
Altre zone belle: Darling Harbour, sopratutto la sera, Wollomolloo e la cita stessa, con la splendida visita dall'alto delle torre di Westfield.



domenica 15 settembre 2013

Sydney a poche ore...


Ultimo lungo andato...ora non ci resta che partire...
Run tune up corsa a ritmo lento, 1h 45, in compagnia di Fabrizio che ha deciso di farmi compagnia in questa ultima corsa preMaratona...Una gara cui è sempre un piacere partecipare, soprattutto in una occasione come questa, dove io e Fabrizio abbiamo riso e scherzato tutto il tempo.
Eccellente organizzatore e speaker e' il nostro mitico Fausto Cuoghi, per l'occasione in fortissima: a lui i nostri più sentiti ringraziamenti.
Ormai mancano poche ore al viaggio composto dalle seguenti tappe:
-treno Forlì-Bologna;
-treno Bologna-Roma;
-treno Roma termini-Roma Fiumicino;
-aereo Roma-Dubai;
-aereo Dubai-Sidney.
Una bella maratona che mi porterà dall'altra parte del mondo, in un clima primaverile.
La gara inizierà alle 7:30 e partirò nella griglia "under 3h45" (vi sono solo due griglie: l'altra e ' per tempi superiori).
Gli allenamenti sono andati bene e il coach Marino e' contento di come sia arrivata fino adesso: non ho ambizioni se non quella di fare una bella gara, divertendomi.
Ormai mancano poche ore, amici....buona permanenza in Italia a voi tutti. Vi penserò spesso!

lunedì 9 settembre 2013

Un week end, due gare...

Cagnolino fedele...

Sono contenta, a due settimane dalla Maratona, di stare così bene. È un periodo decisamente ok: gareggio e spingo come una volta, seppur ritenga ci voglia ancora del tempo per stare al top come prima.
Al mare sto bene: il clima e' ottimo rispetto a quello di Forlì e ritengo questo sia stato determinante per la mia ripresa.
Ultima settimana di mare, con un week end a tutto gare: sabato 7 settembre, infatti, ho corso la staffetta dell'Ossevanza con due mie compagne di squadra: Monica Freda e Silvia Lucchi, vincendo la prova (personalmente sono stata molto contenta del mio 7'15, considerando la dura salita di 600 metri, ma ci siamo mantenute tutte su tempi simili). Il team Gabbi si è aggiudicato anche la prova maschile con il terzetto Gaspari-Calabrese-Casolin.
Serata con la squadra a mangiare la pizza in zona Maggiore, e gara di società a San Lazzaro, 9 km. In questa occasione ho spinto a dovere: secondo posto per me, in un percorso più tecnico dell'anno scorso, che mi ha lasciato i segni delle salite tutt'oggi.
Sono contenta, insomma, ma non mi illudo perché so quanto poco durano i periodi buoni...
Domenica, grazie all'invito del gentilissimo Fausto Cuoghi, correrò la Run tune up a Bologna: purtroppo sarà solo un allenamento preSydney ma tenevo molto a salutare Bologna prima di partire.
Altro viaggio all'orizzonte, dopo Sydney: parteciperò, infatti, ad una staffetta a squadre a Monaco di Baviera, in rappresentanza con altre atlete/i della mia società, della regione Emilia Romagna. Sarà un onore, insomma, cui prenderò parte con piacere.
Buon inizio settimana a tutti...ormai siete rientrati in toto e qua al mare vi è malinconia...

venerdì 6 settembre 2013

Meno Otto e Si Parte

Osservanza vittoriosa!

Pareva il tempo si fosse fermato, e invece ha iniziato a scorrere. Questa brevissima estate e' al termine, ma il mese di settembre, metereologicamente parlando, e' iniziato alla grande.
Temperature estive, con escursioni termiche ottimali per allenarsi al mattino. Dopo una ironica parentesi bolognese, ove mi son vista chiudere le porte alla sala di ingresso per il test di fisioterapia causa...ritardo, ho ripreso contatti con palestre e centri sportivi romani, per ritornare in quella città, citta' che mi è sempre rimasta nel cuore.
Giornate di lavoro nella mia palestra, ove ho svolto lezioni di personal trainer, e pomeriggi meravigliosi in bici, lungo le ciclabili ravennati, all'interno di quella pineta tanto cantata da Dante. Amo il mio mare.
Week end di gare: staffetta dell'Osservanza, oggi pomeriggio, insieme a due mie compagne di team, mentre domani gareggerò i 9 km di San Lazzaro, Bologna.
Il resto e' pronto: la valigia si sta preparando, il visto e' ok e pare che a Sydney ci sia una gran voglia di estate.
A tutti buon week end!!!

lunedì 2 settembre 2013

Ultimo lungo finito...e che lungo!!!

Relax post lungo...

Tre ore di lungo: sabato 31 agosto avrebbe visto questo inevitabile sacrificio mattiniero.
Non ricordo un lungo così piacevole e divertente, con appena un momento di crisi nelle 2h30, superato poi brillantemente all'ingresso di Cervia.
Ben 33 km, in un totale di 3h02, grazie al sostegno di Fabrizio, venuto apposta per correre insieme a me fino da Cervia fino a Valverde di Cesenatico, con ritorno a Cervia.
Alla luce di questo lavoro così ben svolto, dalle 9:00 alle 12:00, in una piacevole giornata di sole, sento che la maratona di Sydney, seppur il fuso orario sarà determinante, potrà essere del tutto alla mia portata.
Temevo, dal momento che lavoro molto meno sulle ripetute dai 1000 ai 2000, 3000 e oltre, di non essere in grado di gestire lavori di resistenza. Non è così: con questi nuovi allenamenti, seguita da coach Marino, non solo non ho più avuto infortuni, ma arrivo al termine degli allenamenti senza esser stremata, e con la voglia di dare il meglio all'allenamento successivo.
Sabato correrò la staffetta dell'Osservanza, Bologna, in compagnia delle mie compagne di squadra Silvia Lucchi e Samanta Bonaccorsi, mentre domenica gareggerò a San Lazzaro, per il campionato sociale.
Buon settembre a tutti...a quanto pare tornerà il caldo, e ci fa piacere!

lunedì 26 agosto 2013

Cinque Passi, e anche di più...

Podio...io terza!

1h31.34. 6 minuti meglio dell'anno scorso. E questo mi basta...
Nel 2012, pur venendo dall'infortunio di maggio e, soprattutto, pur essendo caldo, andò molto bene, e arrivai seconda. La gara, secondo me, più bella della provincia bolognese: eccellente organizzazione e assoluta gentilezza dei nostri amici della Berzantina.
Quest'anno la concorrenza era molto più agguerrita, ma le condizioni climatiche del tutto ottimali: diluvio notturno ma piacevolissima freschezza montana: Vidiciatico e' un paese bellissimo.
Gentilissimo l'organizzatore, Federico Pasquali, che mi ha ospitato nel bellissimo tre stelle "Val Carlina", prossima mia meta invernale per quando scierò al Corno: un grazie di cuore per tutto.
Nella giornata precedente abbiamo fatto un pranzo a base di fiorentina immensa, mentre in serata abbiamo mangiato una pizza, dopo aver visto Claudia, sempre carina, venuta per l'occasione e residente in un albergo...particolare.
Parto ad un buon ritmo e, nella discesa iniziale a Lizzano in Belvedere, sento le gambe un po' indolenzite, ma alla prima salita sento di stare bene. Conduco bene fino alla salita ripidissima nella quale troverò il coach Marino con il suo bellissimo cane. La carica giusta per affrontare con fatica la penultima salita...ancora strada, salita e, finalmente, l'arrivo.
Sono stata veramente contenta e, nel pomeriggio, sono andata al Corno, bellissimo, con Fabrizio, promettendoci di tornare presto in quel paradiso...correndo sul crinale.
Settimana di lungo e, se tutto va bene, staffetta venerdì sera, in quel di Ferrara.
L'Australia, adesso, e' molto vicina, sempre di più...

martedì 20 agosto 2013

Eterna seconda

Seconda. Con Sindaco

Forse ho esagerato, in questa settimana di ferragosto, tra gare, serate, ore piccole e lavoro a tempo pieno. Ma, seppure oggi, in questa prima giornata di freddo e pioggia dopo un lungo, felice periodo caldo, abbia accusato stanchezza, rifarei tutto quello che ho fatto.
Gara domenicale a Montesanto di Ferrara...7,2 km in mezzo ai frutteti, in un percorso piuttosto complicato ma decisamente scorrevole rispetto alle gare in montagna che ho recentemente corso.
Ottima la mia gara, per come mi sentivo prima della partenza (gambe stanche dopo Baigno): parto in testa ma mi faccio superare per una cinquantina di metri; le gambe andavano, seppure il caldo si facesse sentire. Ottimo il tandem Gabbi: secondo posto mio e di Fabrizio. 29 minuti per me, 24 per lui.
L'organizzazione, eccellente, ha premiato in maniera del tutto sproporzionata ai 2,5 euro di iscrizione: ci ha infatti riempito di ottimi prodotti locali, tra cui l'aglio DOP di Voghiera e ottime pesche. Io, in particolare, mi sono anche portata a casa ottimo vino, che non bevo, e una orchidea (non bevo neppure quella).
Sydney mi aspetta fra meno di un mese: il visto e' pronto e l'albergo e' stato scelto.
Domenica correrò 18,5 km a me molto cari, in Val Carlina, gara nella quale son sempre stata eterna seconda.
Buona settimana di rientro a tutti...io non sono mai partita...

venerdì 16 agosto 2013

Baigno...ci voleva!

Con Mura e Zecco!

Sveglia alle ore 5:30, partenza ore 6. Direzione Baigno! Dopo aver interpellato pressoché tutti gli abitanti delle zone appenniniche, ho scelto l'itinerario suggerito da coach Marino, che le strade "le conosce bene": da Riola, addentrandomi per qualche piacevole tornantino, interpellando qualche passante che, in quella mattinata fresca, coglieva occasione per passeggiare un po'.
Numerosi i partecipanti alla competizione: personalmente sono molto soddisfatta della gara, malgrado negli ultimi 3 km sia stata staccata da una ottima Katia Bianchini.
Stavo bene, decisamente bene fisicamente, nonostante, in certi punti della ripidissima salita, abbia camminato.
Nella prossima settimana mi allenerò in montagna (meta da scegliere) mentre nel fine settimana correrò la 5 passi in Val Carlina.
Buon ferragosto, amici...ora si va dritti verso l'inverno!!!!

martedì 13 agosto 2013

Primo lungo andato

Carichiiii!

2h30, con partenza alle 8:00, da Cervia a Lido di Classe, con molti tratti in pineta. La temperatura era ottimale grazie all'abbassamento climatico avuto nei giorni scorsi.
Questo primo lungo, dopo la 30 km di San Marcello, e' andato decisamente bene: c'era voglia di correre e di andarsene in Australia.
Tutto pronto, tranne il pernottamento (carissimo). A settembre correrò la marcialonga Running, come tocco finale di ultimo lungo, e in questo mese ci darò sotto con allenamenti "tosti".
Settimana di ferragosto, con gara infrasettimanale e domenicale, ma anche con spazio, per quanto possibile, ad un sano svago in riviera.
Ho ripreso in mano libri di biochimica e biologia, con qualche accenno di fisica: tenterò infatti l'impresa utopistica di passare il test di fisioterapia a Bologna...in mancanza di lavori seri, studio ancora.
Sto bene, come dicevo: mi godo la pineta della mia zona e pianifico itinerari in bici ed escursioni in montagna.
Buon ferragosto, amici...vi auguro di passarlo con chi vi vuole bene!

lunedì 5 agosto 2013

Si', stupendo...

Piscina mega a Zocca!

Non mi aspettavo di trovare un paese così vivo e in piena attività. E tutto questo lo è a prescindere dal fatto che è stato il paese natale di Vasco (ho ritrovato solo il bar "Bollicine" , che fa pensare alla rockstar).
Caldissimo: 34 gradi a quasi 800 metri di altezza, con partenza alle 9 e dunque alle 6 da Cervia.
Gara molto partecipata e durissima, tra salite spacca gambe e pietraie, in cima al monte della Riva.
Parto terza, concludo settima, causa crisi per la pietraia, ma ho dentro di me una giornata stupenda, passata poi in piscina, la cosa migliore per defaticare e rilassarsi.
Bello il paese, che ho girato insieme a Fabrizio: piena attività della gente e voglia di fare e accogliere il turismo. E molto, molto belli i panorami.
Per la prossima settimana, in attesa della Val Carlina, una domenica dedicata al lungo, che correremo in zona Castelluccio, Appennino. Si parla di almeno 2 ore e 30...
Ho tante cose belle qui, e tante cose da vivere. Le racconterò all'Australia...

venerdì 2 agosto 2013

Inversione di rotta: Australia!



Prenotato tutto, compagnia Emirates...22 ore circa la durata sia dell'andata che del ritorno.
Partenza alle 15:30 da Roma Fiumicino, scalo a Dubai, dove vedrò l'aeroporto ultramoderno, in data 16 settembre. Rientro a Fiumicino alle 22:00 con partenza alle 6:00 da Sydney.
Dovrei trovare una terra che si prepara alla primavera, e l'idea di essere dall'altra parte del mondo mi prende parecchio.
Nella prossima settimana correrò il primo lungo, mentre domenica sono incerta se gareggeriare per la 15,5 km del monte Carpegna, o piuttosto risalire ancora nell'Appennino, a Zocca.
Sarà una maratona affascinante, in una terra che, in ogni parte del mondo, viene acclamata perché rappresenta il prototipo di vita ideale. Voglio provare a viverlo, questo prototipo di vita ideale, e sono pronta al decollo...
Buon week end a tutti!!!


lunedì 29 luglio 2013

Tra digiuni e scorte di cibo...

Follie estive...

La settimana in corso, caratterizzata dai forti caldi, mi hai visto scegliere la gara di 10,2 km di Rocca di Roffeno (11km per il garmin), molto dura causa temperature decisamente proibitive. Seppure ad 802 metri fosse meno caldo e non si superassero i 32 gradi, il percorso, caratterizzato da ripida salita finale, e' stato tutt'altro che semplice... Parto con sensazione di fiacca e conduco la gara in sofferenza, malgrado una classifica che mi ha pienamente soddisfatto e mi ha posizionato sul podio.
Salita finale per me molto dura, al punto che ho camminato in alcuni punti. Sostenuta per buona parte della gara dal grande Mascagni, che mi ha persino preso l'acqua rallentando la sua corsa, ho capito di come, a volte, la solidarietà di squadra superi la competitività. E il team Gabbi, in questa gara, ha fatto un figurone.
Pomeriggio fiacco e serata di pressoché digiuno per chissà quale virus intestinale...eppure, in questa gara ben premiata, ho fatto scorte di cibo a volontà...chi lo vuole?
In attesa di riprendermi, buona settimana a tutti!

venerdì 26 luglio 2013

Mare Algoso e Piacevoli Caldi

Gruppo Gabbi!!

Sono piacevolmente sorpresa dalla mia reazione ai caldi di questo periodo.
Contenta perché, pur correndo alle 7:30 (e se volessi potrei fare meglio) gli allenamenti stanno riuscendo bene, la gamba e' buona e, soprattutto, i muscoli sono più elastici. Il merito, indubbio, e' del nuoto: nuoto in mare 3/4 volte a settimana e devo dire che è utilissimo per il benessere muscolare, malgrado il mare sia parecchio algoso.
Forse, molto spesso, non mi sento reattiva proprio perché non concedo alle mie gambe un idromassaggio...
Ho deciso, a proposito di massaggi, che tenterò il test di ingresso a fisioterapia, a Bologna e a Roma; se andrà vorrà dire che, forse, avrei dovuto approfondire il mio bagaglio culturale con questo corso di studi. Dopotutto sono sempre stata attratta dal ramo medico e neurologico...mi piace studiare e questo e' un mio grosso difetto.
Affondati i desideri di studiare il Svizzera (il lavoro la', per ora, non si vede) vedrò le circostanze e le fortune dove mi manderanno. Non aspetto: vado incontro a tutto.
Bologna o ancora Roma? Chissà...
Oggi, giorno del mio onomastico, pagherò il rovente biglietto per l'Australia (mi faccio un regalo), mentre la prossima settimana andrò incontro al primo lungo caloroso: 2 ore e trenta, pare.
Gara domenicale ancora da decidere: o si va a Rocca di Roffeno, 10,2 km, sulla montagna di Vergato, o a Macerata Feltria, 12,5 km.
Con ogni probabilità, domenica, correrò il mitico giro del Monte Carpegna; una gara meravigliosa cui non voglio mancare...
A tutti buon week end...


lunedì 22 luglio 2013

Cervo che ruzzola...



Ricordavo di aver svolto una pessima gara nel 2012...

 Nonostante abbia recuperato tre minuti da quella pessima prestazione, mi sono riconfermata un autentico disastro sui sentieri di montagna. Partita terza e già faticante in salita, mi sono vista perdere 4 posizioni nei sentieri ripidissimi, ove gli altri concorrenti saltavano come grilli.
Non sono portata per sentieri e pietraie, non ci sono dubbi, ma non mi sono comunque privata di questa bellissima gara di 16,2 km, localizzata nel bellissimo paese di Castiglione dei Pepoli, in una vallata a stretto contatto con la Toscana. Inciampata tre volte e accompagnata da un vistoso taglio al dito medio causato da chissa' quale ramo: ero una comica.
Dopotutto lo sapevo: non era la mia gara, ma l'allenatore mi ha assicurato che questo e' un problema che si può risolvere allenandosi sulle superfici da me tanto temute...
Dopotutto il medico non mi impone certo di diventare una specialista, e considero questo ottavo posto come una grazia ricevuta. Bellissimo paese, per l'occasione arricchito dal mercatino.
Il pomeriggio e' proseguito con una visita al bellissimo santuario di Bocca di Rio: incredibile quanto l'Appennino bolognese sia in grado di offrire. Spero che questa estate duri ancora a lungo, perché sto bene e sono felice: dal mare alla montagna, qua tutto e' bello.
Nella prima settimana di agosto si inizierà a parlare di lungo in preparazione per la Maratona... Dai che la voglia di correre c'è, e Sydney e' piu' bella che mai.
Buon lunedì a tutti!

sabato 20 luglio 2013

Week end Castiglionese...

Gruppo dell'Osservanza!

Settimana climaticamente gradevole, dove mi sono goduta il mare.
Passeggiate sulla spiaggia da Milano marittima a Lido di Savio, escursioni in bici con qualche allenamento tecnico pomeridiano: mi sono goduta tre giorni di mare come piace a me, prima di ributtarmi nella mia palestra a Milano Marittima.
Allenamenti di fondo medio, badando bene a non spingere causa caldo e umidità, in un'ottica di preparazione australiana.
Gara domenicale di 16,4 km, la prima un po' lunga dopo la 30 km di San Marcello, in zona Castiglione dei Pepoli. Causa la presenza di sassi lungo il tragitto, non ho alcuna ambizione, se non quella di fare un buon lungo.
Ricordo che nel 2012, causa panico post infortunio, andai malissimo, ma mi piacque comunque.
Dopotutto quel che conta, come sempre, e' divertirsi, godendosi una delle gare più belle sull' Appennino bolognese.
Saluti a tutti, montanari e non!

mercoledì 17 luglio 2013

Cervelli in fuga...

Ho sempre limitato questo blog ad esclusive narrazioni podistiche.
Per una volta voglio parlare d'altro, sempre tenendo conto che è sempre lei, la corsa, ad aiutarmi nelle difficoltà.
È' un periodo di crisi per l'occupazione, e il fenomeno ha coinvolto di brutto anche me.
 Errore, il mio, di non aver colto occasioni lavorative presentatami, preferendo proseguire gli studi fino al conseguimento di tre lauree, di cui una quinquennale in psicologia, con tanto di anno di abilitazione ed esame sostenuto, e due in Scienze motorie all'università di Roma "Foro italico", con specializzazione in Scienze e tecniche dello sport. Ho anche svolto due master, che però non mi hanno acquisito punteggio.
Amo l'Italia e in più di una occasione ho rifiutato l'estero, ed ora mi trovo in una condizione di totale confusione. So di avere titoli, qualifiche e capacità (ogni tanto un po' di presunzione ci vuole) eppure mi rendo conto che qui, in questo paese, sono sempre pronti ad illudenti, fregarti e, soprattutto, sfruttarti facendoli addirittura credere di farlo per il tuo bene. Ho lavorato in molti circoli sportivi, ricevendo trattamenti differenti, più o meno validi, ma non ho mai lavorato sfruttando appieno le mie competenze. Mi ritrovo a fare lavori per il quale sarebbe a stato il mio secondo livello di istruttore di tennis e, del resto, noto che spesso, al mio fianco, vi è stata gente con neppure una delle mie qualifiche e totale inesperienza.
Non voglio riservare il lavoro solo a chi ha titoli di studio, per carità, del resto ritengo che l'esperienza sul campo valga molto di più, ma mi meraviglio di come questo paese lasci allo sbando gente che, come me, vuole misurarsi concretamente sul mercato, offrendo il proprio contributo.
So di essere competitiva e sono pronta a tutto. Ho un fratello, validissimo, che è andato in Australia e riceve trattamenti e compensi che in Italia non si sarebbe neppure sognato: ma si deve andare dall'altra parte del mondo per essere apprezzati? Io amo ancora il mio paese e ho la mia famiglia, l'unica, lo ammetto, che ha colto il mio disagio attuale e mi e' di supporto. Ho anche un amica, Mariella, svizzera, che ha preso a cuore la mia situazione e mi sta aiutando ad "emigrare" nel suo paese, persona che ha anche visto in che maniera il mio ultimo datore di lavoro mi ha "scaricato".
Non mi faccio comprare da chi, con ipocrisia, fa finta di capirmi e non fa nulla per aiutarmi e non ho paura ad andarmene dove l'occasione possa chiamarmi. Meditavo per la quarta laurea, fisioterapia, ma ho anche una paura di fondo: che da qui a tre anni anche quel settore sia "saturo". Ma ha senso far morire il proprio paese?
Questo e' quanto... Chi avesse la sua, può dirla...


Cervello in fuga...direzione Corno alle Scale...

lunedì 15 luglio 2013

Camminata Berzantina: 12,4 km

Non ho mai partecipato a questa gara negli anni scorsi, unicamente perché coincidente con il momento clou della mia estate al mare: il Vip Master Tennis.
Quest'anno, però, sono riuscita non solo a partecipare alla gara, ma anche a farmi un bellissimo week end a San Momme', con piatto serale preGara di linguine allo scoglio e caciucco.

Linguine allo scoglio...

Cena, questa, che mi ha portato bene, seppure risentissi dell'ora e 15 di tennis sotto il sole giocata con Piero Chiambretti il giorno prima della gara.
Una gara ottimamente organizzata e molto partecipata, in una giornata calda ma neppure afosa come siamo abituati in città. Complimenti al gruppo dei Runners Maratoneti Berzantina, organizzatori di tre eventi (maratona di Suviana, Camminata Berzantina, 5 passi in Val Carlina) che testimoniano l'ottima attività locale e l'eccellente organizzazione di questi appassionati.
Percorso faticoso, con ultimi 4 km di discesa ripida, alternante continua salita a strappi nel bosco, con alcuni pezzi in fondo sassoso.
4 posto per me in 55 minuti; soddisfatta ma un po' amareggiata per la consapevolezza di non essere del tutto portata per i sentieri di montagna (l'infortunio dell'anno scorso ha lasciato i suoi segni); poco importa, dato che basta divertirsi.

Con il Grande Cerchione!

Ottima gara per la mia compagna di squadra Silvia Lucchi, che si è aggiudicata la gara con una prestazione di tutto rispetto, ma estremamente valide anche le ragazze che mi hanno preceduto: Katia Bianchini e Milena Megli.
Al seguito della gara ho potuto ammirare il paese di Monteacuto delle Alpi, per l'occasione sede della sagra delle castagne. Paese, appunto ricco di castagni secolari; un piccolo paradiso collocato lassù, sopra Lizzano in Belvedere, dove finisce il mondo e si ritrova se' stessi. Un pomeriggio bellissimo, di stacco dai problemi del quotidiano.
E' un paese, Lizzano in Belvedere, verso il quale avrò sempre un forte legame: non a caso ci correrò anche la 5 passi in Val Carlina, 25 agosto.
Con i ricordi della montagna sono tornata al mare la sera stessa...ma risalirò domenica prossima, questa volta a Castiglione dei Pepoli. Buona settimana a tutti!

Acqua fresca per tutti...

domenica 7 luglio 2013

Il duetto dei tre

165 km totali: direzione Fano.
L'idea e' quella di partecipare alla gara di 10,6 km, molto competitiva e ben organizzata, cogliendo l'occasione per visitare quei posti di mare a me molto cari. Bellissimi posti, dove il mare, con fondale ghiaioso si riflette in tutto il suo blu. Fano e' una cittadina con molta storia nelle proprie vie del centro; ne ricordo con piacere la permanenza durante il corso da preparatore fisico nel tennis.
Molto, molto caldo nella giornata di oggi. Non sentivo le gambe reattive, in quanto la 30 km di domenica scorsa aveva lasciato segni notevoli. Eppure proprio la gara di domenica mi aveva preparato mentalmente alla 10,6 km di oggi.
Gara impegnativa, questa, diretta alle Caminate con salita ripida e ridiscesa finale...
Soddisfatta del mio terzo posto assoluto e di quello di Fabrizio: una bella coincidenza che ben ci fa sperare per le gare future.
Adesso puntiamo alla Berzantina, domenica prossima, zona Appennino bolognese: l'estate e' arrivata!

domenica 30 giugno 2013

C'abbiamo creduto, ma non fino alla cima...

La Pistoia-Abetone: una gara massacrante, unica, che trascina. E proprio così, come l'ho immaginata, l'ho trovata...Certo, ne ho corso solo una parte (la 30 km fino a San Marcello), evitando il pezzo più duro che però, a detta di molti, lascia anche il suo segno. Ma ho capito, dalla gente alla partenza e dalla visione del passaggio di coloro che, da San Marcello, sono saliti verso l'Abetone, che questa è una gara unica, che ti mette alla prova con te stesso. Sinceramente non so come abbiano fatto ad arrivare in cima dato che io, nel mio piccolo, ritengo di aver fatto molto.



Con una cena così...

5 km di pianura per poi affrontare i 9 km di salita impegnativa fino a Le Piastre (punto più difficile, ma affrontabile accorciando il passo e mettendosi in testa che sono solo tornanti, senza un attimo di tregua), discesa piuttosto regolare nella quale io, illusa, pensavo non si salisse più, mentre dal 20esimo in poi si raggiunge anche la salita dell'Oppio, punto per me più duro in quanto non previsto (mi avvisò, a tal proposito, la mia compagna di squadra Silvia, venuta per l'occasione in bici).
Negli ultimi 4 km in discesa realizzo di essere alla fine: chiudo al 4 posto con 2h33.30. Per me, ottimo: a questo punto posso solo mantenermi per Sydney, perchè ritengo di avere una buona base di fondo.
Ottimo Fabrizio che vince in 2h02, portandosi a casa l'ennesimo prosciutto.
Piacevole la conoscenza di Rosa, protagonista di una ottima 50 km, mentre mi rammarico di non aver visto Franca e Monica...
Gara conclusa con esito positivo anche grazie al ricco carico di carboidrati della sera prima; cena di pesce da seguito del  pasta party e colazione alle 5:45 a base di pane e miele. In queste gare, inutile, l'alimentazione è importantissima. Anche questa una bella esperienza da mettere in archivio. Anche questa si rifarà; eccome se si rifarà...



giovedì 27 giugno 2013

Believe it...

Crederci. Credere implica già, in partenza, un approccio positivo di fondo. Ecco, io ci credo.
Io ci credo al fatto che questo periodo brutto possa passare. Che strano: siamo tutti ammassati e sgomitanti  sulla superficie terrestre eppure, a volte, ci risulta così difficile comunicare. Ed e' così che tutto quello che appare un Paradiso diviene un Inferno, che tutto quello che è Amore diviene Odio, che tutto quello che è Gioia diviene Tristezza, che tutto quello che è Sogno altro non e' che Illusione. Beh, e' la realtà, dopotutto.
Eppure, in questo mondo, siamo tutti di passaggio e, forse, sarebbe necessario limitarsi al "vivere bene", senza cercare per forza il conflitto; o forse basterebbe "ascoltare" il bisogno di comunicare dell'altro, che non è sempre per forza mirante a cattive intenzioni. Io, dal mio canto, cambierei molte cose di me, del mio passato e del mio presente, e proprio per questo non mi preoccupo certo di essere una delusione per gli altri, quanto di me stessa.
In questo periodo "so and so" va bene proprio la corsa; inizio a correre un poco più sciolta e, sempre che l'estate si affacci, spero di poter riprendere a nuotare, giocare a tennis finché ne ho, e preparare la Maratona di Sydney. Prospetto una 20ina di giorni; mio fratello si è trasferito laggiù e chissà che non salti fuori qualcosa anche per me... Dopotutto, qua, non vi è nulla per cui valga la pena di stare.
Domenica scorsa ho gareggiato a Mercato Saraceno, 13 km tra asfalto e sterrato (pendenza del tanto noto Barbotto); sarebbe andata molto bene, essendo in terza posizione: peccato che una pietra mi abbia forato la suola della scarpa costringendomi a fermarmi per 3/4 minuti, con perdita di 5 posizioni. Colpa mia, che ho usato le A1 su sentieri di montagna. Sempre bello ritornare in quelle colline, che mi hanno aperto ai miei ricordi di tour ciclistici. E a volte vorrei tornarci, in bici.

Prossimo week end a Pistoia, per la 30 km all'interno della 50 km Pistoia Abetone, che fa tappa a San Marcello...un lungo che farà solo bene in direzione Australia: la testa, dopotutto, fa pensiero all'aeroplano.
Mi piace pensare che non ci sia mai la fine di nulla, ma solo un eterno, circolare ritorno. Tanti, tantissimi decolli e atterraggi.
Buone gare a Tutti!



"Quello che mi sorprende degli uomini e' che perdono la salute per fare i soldi e poi perdono i soldi per recuperare la salute. Pensano tanto al futuro da dimenticare il presente, in tal maniera che non riescono a vivere ne' il presente, ne' il futuro. Vivono come se non dovessero morire mai è muoiono come se non avessero mai vissuto".

giovedì 20 giugno 2013

Pistoia-San Marcello, ad attendere...

Ogni week end, una sorpresa... Bello, proprio bello finalizzare le proprie trasferte ad una manifestazione sportiva. Quest'anno non mi sto certo risparmiando: Cortina, Cinquale di Montignoso, trasferta a  Firenze per ben due volte, Dolcedo di Imperia, Assemini... Amo correre e amo viaggiare, e ogni occasione mi si presenti davanti diviene per me occasione da vivere, in tutti i suoi aspetti.
Arrivano i primi caldi e me li sopporto tra Cervia e il circolo tennis Carpena dove lavoro per i centri estivi, tra campi da tennis, calcio e piscina. Gli allenamenti occupano la mattina pre ore 8 e, pertanto, sono necessariamente finalizzati più alla qualità che alla quantità. Non disdegnò neppure le mie ore di palleggio ai clienti che desiderino uno sparring.
E sono contenta, attualmente, per come sto. Grazie all'utilizzo del Magneto pro Life, sto trattando la mia borsite retrocalcaneare con la magnetoterapia: sono veramente soddisfatta del suo potere antinfiammatorio: ora spingo a dovere e sento la caviglia più reattiva.
Saltata, almeno così pare, la seconda tappa di corsa in montagna (alla prima prova la società arrivò 16esima su 42 ma, purtroppo, alla prossima trasferta saremo decimate), mi sono buttata sulla 30 km Pistoia-San Marcello, con il desiderio di partecipare, seppure in parte, alla mitica Pistoia-Abetone. Lo scopo e' di mantenere un buon livello di fondo, in preparazione della maratona di Sydney, a settembre (ancora tutta da prenotare ma quasi certa).
Gara del week end a Mercato Saraceno, dove ritroverò le colline da me tanto battute dalla bici: zone da nove Colli, tra Polenta, Paderno, Monte Cavallo, Borello. Ho voglia di correre e di godermi questa magnifica estate... Buone gare a tutti!

Paradiso...


Anna Giunchi la maratoneta

Benvenuto sul blog di Anna...la maratoneta