Anna Giunchi Blog Personale

martedì 28 febbraio 2012

Oltre la gara...

Belle persone!!!!!!

Alla grande, grandissima delusione per aver condotto una pessima Roma-Ostia, che mi ha visto al traguardo con 1h30.10, molte consolazioni, dal venerdì fino al sabato...La scoperta di zone di Roma spettacolari e mai conosciute, la compagnia di gente meravigliosa che ama la politica, il ritrovare i miei amici della Lazio Runners e condividere il viaggio con loro. Tante, tante cose che mi hanno fatto capire che il mio futuro sarà ancora a Roma. Perchè non posso starci lontana.
Lunedì ero nauseata dal correre, mentre oggi sono già pronta a riprendere a gareggiare, domenica...
Una gara pessima, dunque, malgrado l'aiuto di Ettore, dal 10km, che mi ha aiutato a tenere un ritmo intorno ai 4'06 al km. Non c'era la testa, troppo "politicizzata", non c'era il fisico, non c'era la voglia di soffrire. La mia posizione al Campionato Italiano assoluto è stata la 38esima.
E vabbè, da domani ricomincio...

lunedì 20 febbraio 2012

Terni a cascata!!!

Personaggi...da quadro. Angelo in regia...


Visitai le cascate delle Marmore una ventina di anni fa, forse anche prima, ed ero troppo piccola per ricordarmelo. Il week end appena trascorso mi ha permesso di ritornare nella città Eterna, sempre più bella e sempre più "mia", con scalo a Orte, soggiorno a Viterbo e gara a Terni!!! Insomma, un bel girare (con tanto di diretta Viterbo-Roma)!
L'idea di correre una mezza maratona ben organizzata e molto partecipata, concomitante alla 42 km, mi è balenata ad inizio settimana, alla notizia che non si sarebbe corso il cross societario a Modena. Rientro a Roma, dunque, e compagnia di Ettore ed Angelo nei giorni di sabato e domenica. Mezza Maratona di San Valentino, Terni.
L'Umbria è proprio bella, e la Val Nerina merita una visita, cari amici.Quello che più colpisce di questa valle è la ricchezza di vegetazione, ancora intatta, nonchè i piccoli borghi che vi si affacciano. Molti paesini arroccati sulle montagne denotano il totale rispetto che l'uomo, qui, ha riservato all'ambiente. L'idea di poter correre circondati da questo scenario è qualcosa di pressochè unico, per chi ama lo sport all'aria aperta.
 La gara di 21 km, alla quale purtroppo Ettore non ha partecipato per motivi di salute, prevedeva la partenza, come del resto anche la Maratona, da Ferentillo.


 Prima di categoria! 8 assoluta, anche se avevo capito 5...


Faceva freddo, molto freddo, almeno per me.
Il mio intento era, in previsione della Roma-Ostia, da me particolarmente sentita, quest'anno, di correre un progressivo "fisiologico", nel senso che avrei dovuto ascoltare il mio fisico che, lentamente, seguiva il ritmo, se non altro per sbloccarlo un pò dalle "costrizioni" meteo dei giorni scorsi. Partenza ok, a 4'15-4'20, ma ultimi km, dal 7 in poi, in forzatura, fino a 3'55. Il motivo? Le cascate che mi hanno riempito i sensi, al 13esimo km...Belle, immense, si erigevano alla nostra sinistra: ero carica. Un paradiso che mi ha dato una carica tale che ho forzato un pò nei tratti in discesa. Gara chiusa in 1h29.20, leggermente più lunga di 200 mt.
Adesso è il momento di puntare a domenica: la base psicologica ce l'ho e so più o meno quanto potrei valere.
Domenica saremo in tanti, e sarà ancora week end a Roma. Dajje!

giovedì 16 febbraio 2012

Week end tra Roma e Umbria


Ricordi umbri, quando ancora era caldo...

Le decisioni vanno prese in fretta, e così ho fatto...
A quindici giorni dalla Roma-Ostia, campionati italiani di mezza maratona, ai quali parteciperò con tre compagne di squadra, un rapido rientro in terra laziale. Politica, in primis, e una gara, molto gradita, in provincia di Terni, una mezza maratona da impostare a ritmo medio, in modo da rientrare nel clima agonistico che la neve ha soffocato da un paio di settimane.
Gli allenamenti proseguono, anche se lamento notevole stanchezza, probabilmente a causa delle difficili condizioni meteo nelle quali li ho svolti. I lunghi stanno arrivando all'1h40, mentre ieri ho svolto 6 km di corto veloce, per concludere con 10x200. La condizione fisica è dubbia e i ritmi sono poco brillanti. Testa altrove, forse, o semplicemente temperature condizionanti. Passerà anche questa. Anzi, ci vuole, per ritrovare la voglia di lottare un pò...

mercoledì 15 febbraio 2012

Con l'umiltà degli sportivi...

“Riceviamo e pubblichiamo” di Anna Giunchi da "Pierferdinando Casini"

Da sportiva agonista, è innegabile mi sia rimasto un pò di amaro in bocca per la mancata candidatura della città di Roma alle Olimpiadi del 2020, evento che avrebbe coinvolto attivamente  tutto il mondo sportivo nazionale.
Proprio perchè sportiva, però, sono pienamente consapevole del fatto che, quando si pianifica una competizione, bisogna allenarsi duramente per riuscire ad arrivare ad essa in condizione fisica ottimale. E l’Italia, attualmente, non è ancora allenata a sufficienza, nè è in grado di investire risorse in un evento di tale costo e spessore. Considerazione, questa, valida soprattutto in questo periodo di lunga convalescenza del Paese dallo stress agonistico derivato da allenamenti sbagliati ed eccessivi, gestiti da allenatori un pò folli.
Il Premier Monti, rinunciando a fissare la lettera di garanzia richiesta dal Cio per la candidatura di Roma alle Olimpiadi del 2020, ha compiuto un atto di grande umiltà e rispetto verso il Paese. Ha rinunciato all’apparenza, all’evento immagine, nel rispetto di una linea di Governo dove, in primo piano, si pongono riconoscimenti al merito verso i cittadini e i loro sacrifici, necessari affinchè avvenga la riscossa di un Paese sottoposto, nel giro dei prossimi vent’anni, ad un’operazione di rientro dal debito.
Le immagini di una Grecia devastata, alla quale ha contribuito anche l’organizzazione delle Olimpiadi di Atene del 2004, non fanno che aprire gli occhi ai cittadini sognatori: una presa di coscienza collettiva verso la valorizzazione di una decisione definita sobria e responsabile.
Il resto, lo dicono i numeri: l’evento avrebbe richiesto delle spese complessive pari a 380 milioni di Euro (120 dei quali presi da fondi statali) finalizzati a completare il maxiprogetto (lasciato in stato latente da anni) della città dello Sport a Tor Vergata. La commissione di valutazione economica Fortis a gennaio aveva stimato in 4,7 miliardi la spesa pubblica netta per le Olimpiadi e in 4,6 la compensazione derivante dal maggior gettito erariale. La spesa complessiva stimata per Roma 2020 sarebbe stata di 9,8 miliardi.
Troppo rischioso, insomma, non ne valeva la pena. Noi, da sportivi, ci alleniamo ancora, tenendoci pronti per la prossima occasione, ringraziando il saggio allenatore…

sabato 11 febbraio 2012

Emergenza neve...

Castelmaggiore: quando ancora si gareggiava...

Penso che un pò tutti i cittadini italiani siano stati pressapoco sfiorati dall'ondata di maltempo che ci sta facendo fare allenamenti SDRENANTI e ci risparmia dalle gare da due settimane.
Tutto saltato: Trofeo Lolli, 21 km interessanti a scopo di test prima dei Campionati Italiani di mezza Maratona, annullato per coltre di neve a Zola Predosa (Bologna). E poi, domenica 12 febbraio, neppure il piacere di un bel diecimila in zona Granarolo..."Trofeo Milito" annullato, rinviato a "CHISSàKUANDO". Il motivo? Sta fuori dalla finestra...Gare pianificate: Roma-Ostia il 25 febbraio, 11 marzo trial a Ragusa, 22 aprile, mezza maratona di Assemini.
Non lavoro a dovere da dieci giorni, causa neve che ha pressochè reso inagibile il mio circolo tennis, ma in compenso mi alleno, e tanto....tantissimo. Sempre causa neve, uscendo da casa con le parvenze da palombaro.
10x500 nel giorno di martedì, 1000, 6x200, 1000 nel giorno di giovedì, con Ettore che ha la pazienza di digerire i miei ritmi SCANDALOSI...
Per il resto, corsa libera e, nel pomeriggio, progressivo sul tapis roulant fino a 16 km/h. Inoltre...andature, balzelli, tonificazione in palestra. E anche sci di fondo. Mi sembra di vivere una lunga vacanza, o meglio, un naufragio dal quotidiano. E si va avanti. La neve non ci ferma, anzi...ci tempra. Quando leveremo le scarpe da trial e sarà ancora asfalto puro, non ce ne sarà per nessuno. Giunchi dixit...

Anna Giunchi la maratoneta

Benvenuto sul blog di Anna...la maratoneta