Anna Giunchi Blog Personale

martedì 15 ottobre 2013

Ich werde Sie bald sehen, Munchen!

L'estero mi sta dando molte soddisfazioni: mi arricchisce, mi rende più viva, entusiasta. Mi fa apprezzare di più quello che lascio e ritrovo ogni volta.
L'esperienza, seppur breve, in terra tedesca è stata veramente bella e, anche in questa seconda staffetta dell'anno, ho compreso quanto sia bello lo spirito di squadra.

Team Gabbi a Monaco!

In occasione della Munchen Marathon del 13 ottobre, evento comprendente gare da 42, 21, 10 km e maratona a staffetta, la regione Emilia Romagna, grazie all'aiuto di Thomas Benedetti, che ringrazio apertamente, ci ha dato l'occasione di partecipare alle competizioni in rappresentanza della Regione stessa.
Io, Silvia, Luana, Ana abbiamo corso la 42 km a staffetta e devo dire che ricordo poche competizioni dove abbiamo dato così tanto.
Luana, partita alle 10:20 si è trovata, nella prima frazione (9,8 km), in mezzo ad un intruppamento dettato dai maratoneti (essi partivano alle 10:15) e, con non poche difficoltà, ha passato il chip (cavigliera) a Silvia che, in una bellissima prestazione, ha recuperato 3 posizioni arrivando pochi attimi prima di una avversaria agguerrita, in una 14,8 km tutt'altro che facile. Io, impegnata nella 11 km, ho mantenuto la mia posizione spingendo quanto più potessi e Ana, nell'ultima frazione di 10,4 km, ha concluso vittoriosamente questa magnifica gara, con un ingresso allo stadio tenendo alta in mano la bandiera italiana. Ottave assolute su oltre 340 staffette, 17 minuti alle seconde frazioniste.

Siamo Noi!

Molto bene anche il settore maschile di Benedetti, Casolin (gran recupero), Calabrese, Gaspari, primi anch'essi con 2 minuti sulla seconda staffetta.
A parte i risultati sportivi, è stato veramente bello, a distanza di 10 anni, ritrovare una Monaco così vicina all'Europa che piace a me, dove vi è rispetto delle regole, cortesia, ambiente pulito. Bellissimi i parchi immersi nel verde (sabato pomeriggio abbiamo corso in uno di questi), che mi han ricordato una piccola Sydney. Unica pecca, il cibo...almeno, quello da noi consumato la sera prima della gara, in una tipica osteria piena di ubriacotti mezzi matti.

Lo Staff al completo!

Il resto...tutto da prima categoria. Albergo a quattro stelle, Mascagni alla guida del furgone e racconti e cavolate a non finire. Ah, c'era pure il latte al cioccolato, figlio di una nostalgia australiana.
Giornata fredda temperata poi dal sole della tarda mattina, quella mattina persa a camminare due ore in cerca della metro...clima secco e gradevole (abbiamo trovato la neve in zona Vipiteno, ma in Austria era sole che più sole non si poteva).
Al ritorno rimaneva solo un bellissimo ricordo, ma anche la concreta gioia nell'apprendere che ripeteremo una esperienza simile a Friburgo, aprile 2014.
Un grazie a chi è stato con me in queste giornate, un grazie a Nerio, il nostro Presidente, e all'allenatore Marino... Ich werde dich lieben, Deutschen sehen!

5 commenti:

nino ha detto...

beata te che te la spassi!
brava.
ps
la birra ? neanche assaggiata ?

Fabrizio Calabrese ha detto...

É stata un'esperienza bellissima. Grazie della compagnia.

Fausto di Bio Correndo ha detto...

L'entusiasmo e la gioia sprizza da ogni parola! Sono contento di leggere di emozioni e gioie sportive e umane. Bravissima! Anzi bravissimi tutti

Anna LA MARATONETA ha detto...

Ciao, Nino!!! Non ci crederai...neppure assaggiata! In compenso posso dirti che la coca cola con limone e' niente male!
@Fabrizio...e fra poche settimane si va a Garda!!! Vedrai che spasso, li'!
@Ciao, Fausto!! Bello correre divertendosi così... Questa e' la ricchezza maggiore che mi da' lo sport!! Grazie per i complimenti!

Fabrizio Calabrese ha detto...

E dopo il garda sara' ancora piu' bello...

Anna Giunchi la maratoneta

Benvenuto sul blog di Anna...la maratoneta