Anna Giunchi Blog Personale

martedì 12 novembre 2013

GardaLand, see you soon...

Era veramente largo e profondo, quel lago...Qual lago che appariva quasi stretto tra le montagne, quelle montagne che si riflettevano nelle sue acque limpide e scure allo stesso tempo, acque inquietanti, capaci di avere una profondità fino a 18 metri a poco dalla riva (133 metri di profondità massima). Pericoloso, il lago, con le sue correnti di immissari ed emissari... E dunque, 370 kmq di superficie di lago, che fanno impressione solo a pensarci.
Bellissima Riva del Garda, piccola realtà felice dove puoi scorgere ettari di uliveti, verdi aiuole fiorite e, allo stesso tempo, montagne imbiancate a pochi km. Clima mitigato, dicono, proprio dal lago e dalla sua locazione. Centro storico con terme romane e immersione nella antichità.
Corsi di vela, pescatori, fortunati abitanti in bicicletta. Unico neo, dicono, il vento.
Gara impeccabile dal punto di vista organizzativo: ristori a volontà, polenta e croati (citazione di Fabrizio, che pensava si mangiassero spezzatini umani dell'est) a pranzo nella giornata di sabato, colazione e pasta party nella giornata di domenica. Gentilissima, inoltre, la proprietaria, di origini colombiane, del nostro albergo, che ha mostrato tutta la sua competenza e ospitalità.
Percorso bellissimo, tra vento, acqua, panorami mozzafiato. Non facile, dicono, eppure stavo bene e questo 1h31 mi fa sperare che, a breve, tornerò ai miei tempi, quelli di 3 anni fa. Ottimo il 15esimo posto assoluto dell'atleta Gabbi Gardellini, 1h13 (non facile su quel percorso).
Merita ritornarci, se non altro per vedere come si gestisce un evento, tra chiusura al traffico, ristoro, servizi e ampi parcheggi. Ancora una volta la regione autonoma ci ha fatto capire che basta volontà ed organizzazione, per essere un grande paese...



5000 partenti, grande evento...per me quinto posto di categoria.

4 commenti:

Fausto di Bio Correndo ha detto...

Anche se i numeri non mi entusiasmano in genere i tuoi sono interessanti! Un'altra bella esperienza

Anna LA MARATONETA ha detto...

Grazie, Fausto...a volte bisognerebbe metterli da parte e guardare aspetti emotivi. Non sempre lo faccio

Fabrizio Calabrese ha detto...

Complimenti ancora x la tua gara, veramente bella Riva del Garda, ottima organizzazione della gara e percorso stupendo. Grazie ancora x le iscrizioni e prenotazioni hotel che hai fatto anticipatamente. Un grazie anche a chi ci ha permesso con la sua disponibilita' di raggiungere comodamente Riva del Garda, di spostarci sabato e domenica e rientrare in tranquillita'. Alla prossima edizione e grazie ancora a tutti...

Anna LA MARATONETA ha detto...

...anche ai croati.

Anna Giunchi la maratoneta

Benvenuto sul blog di Anna...la maratoneta