Anna Giunchi Blog Personale

lunedì 25 novembre 2013

Tramontana...senza tramonto

E' arrivato il freddo, ed è arrivato regalandomi il solito, consueto raffreddamento. Ormai è una compagnia costante, e mi son promessa sul serio, una volta guarita, di fare questo tanto conclamato vaccino. Ricordo che, nell'inverno in cui lo feci, non ho avuto alcun tipo di disagio.
A parte questo, non posso certo lamentarmi del clima nella mia zona: sento parlare ovunque di allagamenti, neve, freddi ancora più pungenti. Ecco, il sole di oggi sulla mia riviera mi ha fatto capire quanto sia fortunata ad esser nata in una zona del tutto intoccata dal maltempo serio. Per carità, qualche disagio che ha coinvolto i nostri fiumi c'è stato, e la darsena di Cervia era tutt'altro che rasserenante, ma nelle mie zone sto proprio bene e riesco quasi sempre a scampare alla pioggia per allenarmi.
Settimana buona dal punto di vista della corsa, con una gara molto bella e partecipatissima, in località Rosciano di Fano: "Trofeo Esalex", all'interno di un quartiere fieristico ricco di prodotti locali, tra i quali tartufi immensi.


Non è un meteorite: è un tartufo

Dicevo che mi piace moltissimo la zona e, in particolare, mi ha coinvolto la risposta della gente di fronte alla prematura scomparsa del Presidente della Fano Corre, (Società organizzatrice), Lamberto Tonelli: lui stesso avrebbe voluto la gara fosse corsa comunque, e sono accorsi numerosissimi atleti.
Mi ha fatto un piacere enorme rivedere Stefania, attivissima nell'organizzazione e sempre solare: non perderò occasione per ritornare in zona, anche solo per chiacchierare un pò con lei. Nel dopo gara mi sono fermata a visitare il centro della città, ricca di storia: mi piace, mi piace proprio tanto.
Tornando alla gara...Sono rimasta molto soddisfatta del mio 8 posto e dei miei 43 minuti sui 10,8 km del percorso: mi ha dato un pò noia il vento, ma per il resto era un'ottima gara per velocizzarsi. Non stavo benissimo per via del raffreddore, ma la gamba ha risposto a dovere anche questa settimana (malgrado la contrattura all'adduttore persista con noia).
Settimana in arrivo tra cross e lunghi, con salite e neve in arrivo. E imminente ritorno in Sicilia, cosa che mi riempie di gioia...


A presto, amici di Fano e delle Marche...

lunedì 18 novembre 2013

Ottimo ancora... Lavino di Mezzo!

Sono veramente soddisfatta. Sarà la "cura dei limoni" indicatemi da Ana, che ha vinto ancora una volta la gara della settimana, Lavino di Mezzo, ma di volta in volta andiamo sempre meglio.
Ripresa con una media di 4'05, malgrado la posizione (ottava e seconda di categoria), dovuta alle ottime concorrenti. Cena con il Presidente Nerio sabato sera, con tanto di tagliolini al salmone e fritto, poi ottimo pranzo a base di sushi, sashimi, ravioli al vapore e surimi, il giorno dopo, con Fabrizio...quello veramente ottimo e gradito!
La gara? Noiosa, per la verità... Ma su quelle gare vado bene, quasi sempre.
Malgrado il pezzo nel fango, che mi ha visto dribblare tra le pozzanghere perdendo posizione, sono molto contenta del mio recupero, a distanza di pochi mesi da un rallentamento dovuto forse alla variazione di postura causato dall'infortunio del ginocchio nel 2012, vera e propria dannazione.
Ora sono convinta, malgrado una piccola contrattura, che andrà sempre meglio, soprattutto in vista della maratona di Barcellona, marzo 2014. In settimana proseguiranno i miei allenamenti, con piccoli progetti per il futuro, visti i concorsi in arrivo anche per noi laureati.
Ci proverò....
Buona settimana a tutti!


Il mio podio!


martedì 12 novembre 2013

GardaLand, see you soon...

Era veramente largo e profondo, quel lago...Qual lago che appariva quasi stretto tra le montagne, quelle montagne che si riflettevano nelle sue acque limpide e scure allo stesso tempo, acque inquietanti, capaci di avere una profondità fino a 18 metri a poco dalla riva (133 metri di profondità massima). Pericoloso, il lago, con le sue correnti di immissari ed emissari... E dunque, 370 kmq di superficie di lago, che fanno impressione solo a pensarci.
Bellissima Riva del Garda, piccola realtà felice dove puoi scorgere ettari di uliveti, verdi aiuole fiorite e, allo stesso tempo, montagne imbiancate a pochi km. Clima mitigato, dicono, proprio dal lago e dalla sua locazione. Centro storico con terme romane e immersione nella antichità.
Corsi di vela, pescatori, fortunati abitanti in bicicletta. Unico neo, dicono, il vento.
Gara impeccabile dal punto di vista organizzativo: ristori a volontà, polenta e croati (citazione di Fabrizio, che pensava si mangiassero spezzatini umani dell'est) a pranzo nella giornata di sabato, colazione e pasta party nella giornata di domenica. Gentilissima, inoltre, la proprietaria, di origini colombiane, del nostro albergo, che ha mostrato tutta la sua competenza e ospitalità.
Percorso bellissimo, tra vento, acqua, panorami mozzafiato. Non facile, dicono, eppure stavo bene e questo 1h31 mi fa sperare che, a breve, tornerò ai miei tempi, quelli di 3 anni fa. Ottimo il 15esimo posto assoluto dell'atleta Gabbi Gardellini, 1h13 (non facile su quel percorso).
Merita ritornarci, se non altro per vedere come si gestisce un evento, tra chiusura al traffico, ristoro, servizi e ampi parcheggi. Ancora una volta la regione autonoma ci ha fatto capire che basta volontà ed organizzazione, per essere un grande paese...



5000 partenti, grande evento...per me quinto posto di categoria.

giovedì 7 novembre 2013

One direction: Lake Garda...

Sto guardando la piantina dell'itinerario con molto interesse. Del Garda ricordo poco o nulla, essendoci stata da bambina. Di Riva del Garda proprio nessun ricordo... Mi ci avventurerò da domani a domenica, in occasione della mezza del Garda, evento che, a quanto scritto e letto da più parti, appare bellissimo. Molti iscritti, previsioni meteo ottimali, forse un pò freddino. Bellissima, dicono, la chiesa dell'Inviolata, il Palazzo Pretorio con le sue lapidi romane, medievali e contemporanee, la Rocca con il ponte levatoio sul canale, le Mura o, ancora, il bastione di 150 metri alle pendici del Monte Rocchetta. E la vegetazione, soprattutto, circondata da montagne. 

Le mie condizioni fisiche sono discrete; un pò stanca per l'alta concentrazione di gare degli ultimi tempi, ma mi ritengo soddisfatta, soprattutto perchè mi è tornata la motivazione ad allenarmi bene anche in palestra.

La cura dei limoni mi sta lasciando un gradevole retrogusto amaro, che però, sono sicura, tornerà alcalino...

E a tutti voi buon week end di buone corse e relax!!!




domenica 3 novembre 2013

La mia gara...

Sono tre anni che corro questa gara, tre anni che spezza un po' un periodo di non ottima resa.
Malgrado il lungo di Riccione della scorsa settimana mi abbia reso consapevole di avere un buon fondo, non sono del tuttto brillante in queste ultime settimane... Però sto molto bene. Ho anche iniziato a curare la respirazione e ho iniziato la tanto agognata dieta dei limoni. Mi fanno bene, anche se sono un po' acidelli.
Oggi, dopo due giorni tra mare di Cervia e di Riccione, sono tornata a correre a Molinella per "La Vallazza", gara molto partecipata e conosciuta in zona, basti pensare al secondo posto conquistato da Bourifa, maratoneta unico superstite della situazione disastrosa italiana.
Giornata di insolito caldo e vento, a differenza degli anni scorsi dove ci attendeva pioggia e freddo: un clima particolare che ha portato molti partecipanti al ritiro.
Vittoria della mitica Ana Nanu, in ottima forma post infortunio, e per me quinto posto assoluto dietro ad una ottima Silvia Lucchi. Generale successo per il team Gabbi.
Ed ora inizia il conto alla rovescia prima della mezza del lago di Garda, che si preannuncia bellissima... A tutti buon week end... Io mi godo ancora il mare!!!

Podio!

Anna Giunchi la maratoneta

Benvenuto sul blog di Anna...la maratoneta