Anna Giunchi Blog Personale

lunedì 28 aprile 2008

WEEK-END DI GLORIA!!!!!


Non so mica cosa sia giusto per me, ma, di sicuro, questo "ponte", trascorso a Roma, mi ha fatto vivere sensazioni bellissime, che non vivevo da...fine febbraio!!
Venerdì 25 aprile, MORLUPO. 13,3 km, di salite ASSURDE e discese altrettanto ASSURDE...
Venivo da un giorno prima di riposo, con un'oretta di corsa leggera, ed ero dell'umore di provarci: una gara un pò impegnativa in un posto diverso, dove avrei conosciuto altra gente...Che bello!
Sono entrata terza assoluta, con il tempo di un'ora: contenta, molto contenta, perchè la gamba, seppur dolorante, con un pò di serio potenziamento sta recuperando tono e forma. Bene: un salame, due bottiglie di vino: già vendute.
Domenica 27 aprile. Volevo fare un medio, ma so bene che, se ci metto un pò di impegno agonistico, il medio mi viene meglio: Fontenuova di Tor Lupara: tre autobus per arrivarci, arrivata a pelo, partita a canna, sotto i 4 al km. Salite molto dure anche qui ma, ieri, VOLAVO sul serio, come ai tempi di Fiumicino: PRIMA assoluta, una gioia immensa. 13,5 km, tempo di 57 minuti. La gamba?Sempre meglio, sempre più forte, sempre più tonica.
Non posso descrivere la gioia che si prova nel partecipare ad una gara e ancora più nel vincerla. Un sole meraviglioso per tutti e tre i giorni, conoscenza con altra gente, altri posti.
E oggi?
Oggi mi son già pappata 1h e 20 di nuoto e sono molto sciolta: il male al ginocchio non era male al ginocchio ma un affaticamento muscolare, dovuto comunque alla cattiva postura che sto assumendo (vado meglio ma non sono a posto).
L'università va bene, e il mio inglese pure, dato il 28 che ho preso giovedì...

giovedì 24 aprile 2008

GINOCCHIO!

mi preparo per il delfino...

MA PERCHE'???
Ieri, motivata, allenamento.
Riscaldamento, 20 minuti, 10 mille. Dieci mille ridicoli, perchè andavo a 4 e 30, ma son stata contenta comunque. E, come per magìa, ecco spuntare un altro male: legamento collaterale mediale del ginocchio sinistro, quello dove zoppico: ghiaccio in quantità, dunque, ma il male persiste...La mia terapista mi ha fatto un'ipertermìa, ma non ho tratto beneficio neppure da quella e, seppure ieri sera andasse benino, adesso il male è rispuntato ancora. Non so se faccio bene a correre, sebbene me lo consiglino: ci sto dando sotto di brutto per potenziare questa gamba sinistra, ma la strada è ancora molto lunga, troppo lunga...

lunedì 21 aprile 2008

RIETI: perchè no???


Sveglia alle 5:30. Si va a Rieti!!!
Venivo da un venerdì da paura: 4 ore di nuoto:1h 10 la mattina PER LEZIONE, POI A MEZZOGIORNO, PER TRIATHLON: MASSACRO!!!Ormai avevo le pinne, ma ciò non mi ha impedito di concludere un ottimo allenamento: un tremila, stavolta più sciolto, e 7x400.
Il sabato di relax totale mi ha dato la carica per riprovare una mezza, piano piano, per riprendere l'AGON. Benino: 1h 38 (era 1e37 e 56, ma il mio Garmin ha dato 256 metri in più...non che cambi la mia pessima figura...), 3 di categoria. Giornata magnifica, dove ho ritrovato il gruppo del Monte Mario, con il mitico Franco, e degli amici che mi han riportato a Saxa Rubra.
Bella, Rieti, bella la gara: si corre per delle campagne che ricordano quelle di Alfonsine...
Oggi il ginocchio sx, il collaterale, per la precisione, rompe un pò, ma il recupero è stato ottimo: stamattina nuoto, manco a dirlo (riesco a fare 50 mt a delfino!), e poi...alllenamento!!!
Ho preso tanto di quel sole che mi sto sentendo rinascere!

giovedì 17 aprile 2008

ABBOZZI DI LAVORI

Si sta, molto lentamente, riprendendo con i "lavori".
Riscaldamento di mezz'ora, poi un 3000, seppur infischiandosi del tempo, poi 7x400, che alle gambe han fatto solo bene. Poi, 10 minuti di defaticamento.
Non so quando sarò pronta per tornare ad allenarmi, come lo intendo io, a Caracalla, ma mi sto preparando. Ancora corro male: questo doloretto al quadricipite non mi lascia un secondo, ma quando riesco a correre a ginocchia alte, facendole girare un pò di più, ne sento beneficio. Il martedì di rientro, a Roma, è stato tragico. Avevo una fiacca mai vista e non ho retto più di mezz'ora, dopodichè ho completato il lavoro con squat e affondi in palestra, e cyclette finale.
Il nuoto, stamattina, mi ha fatto riconfermare uno stato di capacità polmonare mai visto, e non vedo l'ora di riprendere i miei ritmi, perchè mi sento veramente fuori forma, a livello fisico. Il fiato vorrebbe che spingessi di più, ma le gambe non vanno!
Ieri, inoltre, l'esame pratico di body pump e, poco fa, quello di step, mi han fatto capire che l'unico sport per cui sono portata è la corsa, per cui diamoci sotto!!!Mi pare così strano che questo fastidio continui a tormentarmi, e che l'unico sistema sia fregarsene e fare agire la gamba. Sento che la mia stagione primaverile è pressochè rovinata, e ho il morale a pezzi...
Ma non mollo!!!

domenica 13 aprile 2008

UNA BELLA DOMENICA


Il mio rientro a Forlì è stato ben gradito. Ieri, in occasione del mio compleanno, ho ricevuto un regalo troppo bello, e sono felice, veramente felice.
Venerdì romano da paura: 1h e 15 di nuoto alla mattina, con salvamento incluso (faticosissimo), poi lezione di fisiologia (il cuore e i vasi: sempre utile per autoconvincersi che fare l'EPO è un attentato a sè stessi), poi ancora nuoto, per triathlon: 1h e 45. E' l'università che mi fa queste cose, e io le lezioni non le salto. Poi, manco a dirlo, allenamento. Ehssì, perchè ho ripreso a correre, lo sapete!!! 35 minuti di riscaldamento, poi 10 allungoni da 2 minuti. Poi, stretching. Risultato: sempre meglio!.
Ieri, 1 oretta con allunghi, sempre costeggiando un fiume: il Ronco di Forlì...Sempre di fiume si tratta, e la giornata di sole inaspettata mi ha fatto rivalutare il tempo del Nord.
Stamattina ho soddisfatto un piccolo desiderio personale: rifare una garetta. Così, tanto per rientrare in clima, per ritrovare la gente che, fino a pochi mesi fa, scherzava con me.
E così ho fatto: 21km, Alfonsine: interamente pianeggiante: ottimo percorso. Per la verità non volevo, e alla sveglia della mattina tutto avrei fatto meno che alzarmi, ma poi ho pensato al mio compito: "Devo rinforzare questo vasto mediale, e ridargli elasticità...". Son partita, adagio adagio, e l'ho sentito sempre meglio, km dopo km: nettamente meglio negli ultimi 6.
Ottavo posto, un tempo ridicolo, 1h 42, ma un delizioso odore di salame e parmigiano per tutta la camera. Non so quando, ma tornerò presto...

giovedì 10 aprile 2008

SI E' TORNATI SUL LUNGOTEVERE!!!!!

Trofeo IUSM!!!

Mi son sentita un pò come Cesare (il mio personaggio storico preferito, tra l'altro...)quando, ieri, sono ritornata sul lungotevere per il mio primo allenamento "serio" dopo l'infortunio. Gloria e onore.
Per la verità avevo fatto un'oretta (30 minuti, poi allunghi, poi 25) sabato scorso, ma il giorno dopo, causa doloretti, me l'ero vista brutta e ho stoppato per altri due giorni. Ma ieri era ora di riprendere, e così ho fatto. Lunedì avevo fatto 45 minuti sul tapis roulant, con intermezzo di allunghi in palestra, poi, su consiglio della mia terapista, squat, leg extensor, pressa, affondi. Di sera il muscolo già dava segni di tonicità, al punto che martedì mattina mi son sentita pronta. Come dicevo, 1h con allunghi, seguite da andature e tantissimo stretching.
Anche questi momenti di ripresa, in cui senti che a poco a poco stai recuperando e ti ascolti con attenzione, sono come piccole gare, che danno piccole soddisfazioni: emozioni comunque, in vista di un obiettivo.
Mi faccio molti massaggi e cerco di isolare questo dolore continuo e costante con cui ancora convivo ogni giorno. Sento che correndoci sopra vado meglio, e non potevo sperare in una cura migliore...Nuoto, oggi, e 1h di body pump. Oggi pomeriggio ancora corsa, con qualche piccola variazione.
Non mancherà tanto, nel rivivere le emozioni di una gara domenicale...

giovedì 3 aprile 2008

PREMIAZIONE TROFEO IUSM: A ME!!!!

Mi è preso così, ieri pomeriggio: mi sentivo pronta a correre, e così ho fatto. 10 minuti, stretching, altri 10, stretching, 15, stretching, poi palestra: leg extensor, cyclette, stretching. Sono reduce da due giorni strani, in cui sentivo di stare meglio ma avevo ancora paura nello spingere: tuttavia ieri pomeriggio, dopo una mattina avvilente (avevo ancora molto male) il grande passo: guarita di botto: un miracolo??? Mi sentivo guarita e con una carica immensa, a parte qualche fastidio dato dai lividi causati da un massaggio sportivo molto spinto per sciogliermi le ultime contratture sopravvissute. Anche oggi pomeriggio mi ricimenterò in quella che, finalmente, posso chiamare CORSA. Roma mi sta accolgendo con giornate di sole spettacolari e voglio tornare ad assaporarle, uscendo fuori da quell'umidissima palestra dello IUSM.

Una bella notizia, per telefono, che mi fa capire che quella maratona DOVEVO finirla...

Sabato 5 aprile, ore 11, presso la sala Marinozzi, allo IUSM, mi premieranno con cerimonia ufficiale:

HO VINTO IL TROFEO IUSM!!!

Stamattina, dopo che mi era scesa la catena da qualche giorno, sono tornata al nuoto, poi potenziamento in palestra con bilanciere. A breve, dopo la lezione di nuoto teorica, mi ributterò sul lungotevere.
ROMA, MI ASPETTAVI????

So chi devo ringraziare per la guarigione improvvisa, ma non ho bisogno di scriverlo perchè lui lo sa!!!!

Anna Giunchi la maratoneta

Benvenuto sul blog di Anna...la maratoneta