Anna Giunchi Blog Personale

martedì 15 maggio 2012

...di nuovo a casa...

Al porto...


Siam sempre d'accapo, e sono ormai abituata a partenze e ritorni.
E per salvarmi dalle sottili malinconie, ho capito che, prima di una partenza sofferente, devo già programmare il ritorno. Ma anche rivivere, nella mente, i bei momenti passati. Il ricordo, dopotutto, è un grande dono.
4 giorni pieni in Sicilia, ospite della mia famiglia siciliana, che non mi ha mai abbandonato, anzi...mi ha permesso di visitare e conoscere tanti altri luoghi bellissimi. Ho visitato villa Palagonia a Bagheria, il monte Pellegrino, navi da crociera al porto di Palermo (Spettacolo!), poi mi sono concessa un pomeriggio di mare tra gli scogli...e non sono mancate visite in montagna e allenamenti motivati. Ho persino dimostrato a Mariella, la mia sorella sicula, che l'insegnamento di Ciccio è decisamente servito: adesso riconosco immediatamente, sul fondale, le "minchie di mare".


Palermo dal monte Pellegrino...


E le serate, spettacolari, con Daniele, Mimma, Ciccio, Mariella e i bambini, mi hanno visto ridere come non mai...Ho mangiato, finalmente, la pasta con le sarde, ma ho anche conosciuto la pasta al forno tipica palermitana, nonchè spaghetti di riccio squisiti e succulenti sfincioni (e qui lode a Daniele e Mimma).
L'uscita in barca con Mariella, Giuseppe e Ciccio, in una giornata di sole estivo, è durata troppo poco, ma è stata molto intensa...siamo arrivati fino all'isolotto delle Femmine, un isolotto che, fin dal primo giorno, mi faceva impazzire; lunedì, poi, visiterò pure il lungomare di Capaci.
Eppoi, con Ciccio, capitano a vita, ho visitato bene il porto di Sferracavallo, con passaggio sul pontile...riflettendo su cosa, in questa località, vorrei (una barca) e su cosa si potrebbe fare: montagna che cade a picco sul mare, e ho già detto tutto.

Porto di Sferracavallo...

Purtroppo, a causa di mancanza di passaggio in direzione Marsala, non sono riuscita a partecipare alla gara di domenica, e mi sono consolata con un allenamento a circuito di 1h30, sul lungomare di Barcarello.
Amo questa terra, mi piace lo stile di vita e l'arte di arrangiarsi della gente del posto; mi piace imparare sempre cose nuove da chi ha capito il senso della vita....Mi piace guardare il mare, dalla panchina, con i miei amici Giuseppe, Ciccio, Michele. E ridere, pure.
In fondo, non siamo poi così lontani...

Polleggio in panca...


3 commenti:

Patty ha detto...

le Minchie di mare mi mancano :-D
Concordo in pieno sullo stile di vita dei siciliani, forse noi ce la prendiamo troppo quassù con la conseguenze di non sapersi rilassare mai!!!

Marco Bucci ha detto...

Ke girandolona ke 6 ragazzola...!!!
E si, bellissima terra la Sicilia...
M'e' saltato un w.e. a Lipari per una gara di judo, porcaccia bestia : un dito del piede incrinato ed un gomito infiammato : lo sport fa bene alla salute...!!!!!!

Anna LA MARATONETA ha detto...

Patty: aahahahahahahahha, la prossima volta che vieni in Sicilia te le faccio pescare dal mio amico!! ahahahahahaha. Sai...io ci vivrei, in Sicilia...
@Marcooooooooooooo!!!
Ma ancora infortunato stai???? Io domani scendo a Roma...che farai domenica???? Guarisci!!!!

Anna Giunchi la maratoneta

Benvenuto sul blog di Anna...la maratoneta