Anna Giunchi Blog Personale

martedì 22 luglio 2014

Ecotrail con sorpresa post gara...

Una giornata partita con entusiasmo, ma conclusa con un retrogusto amaro...per fortuna, però, senza grossi danni.
Dopo tre anni ho pianificato di ritornare a visitare anche le montagne della mia zona. Sono tornata a San Leo il giorno di Pasqua e, per questa estate, ho deciso di correre il trial (bellissimo) di domenica scorsa (parchi Sasso e Simoncello) e di ripresentarmi, ad agosto, per una delle gare per me più belle del riminese-marchigiano e dintorni, che è' il giro del Monte Carpegna.
Parto con l'idea di correre una gara impegnativa di 21 km (dislivello da 960 metri, se ben ricordo, a 1400), ma estremamente panoramica, seppur, alla partenza, mi avessero messo a conoscenza dell'esistenza delle discese "tecniche" da me tanto temute.
Primi 2 km circa sull'asfalto, in semi autosufficienza (per la prima volta nella mia vita parto con una bottiglia in mano, in quanto le boccettine nella fibbia da me ritratte in foto non si sono rilevate comode già dal riscaldamento): vedo sassi ostili già dai primi km. Un piccolo pensiero circa il tornare indietro dopo che un partecipante mi ebbe detto che dopo sarebbe stata peggio c'è stato, ma non volevo privarmi di questa esperienza.
E il panorama era fantastico, soprattutto quando mi sono trovata a correre in una distesa verde, alla vista dei campi da sci: fantastico.
Iniziano le discese tecniche e perdo di vista la prima concorrente: mi arrendo e le cammino per la maggior parte.
Concludo la prova in seconda posizione, senza neppure consumare le maltodestrine (meglio così).
Al rientro scoprirò, ma dopo qualche ora, di esser stata derubata di bancomat e carta di credito, con il secondo scasso della mia portiera destra dopo soli 4 mesi dalla riparazione dal precedente furto ove mi rubarono di tutto.
I ladri han fatto solo due tentativi di prelievo 1 ora e 15 dopo, tramite un codice fasullo da loro letto nel mio telefono...telefono per l'occasione messo fuori uso mordendomi la SIM. Nessun furto di denaro contante dal portafogli, per non trarmi in sospetto da subito.
Tutto a buon fine, dunque, seppur ricordassi due individui, in lontananza, osservare le macchine parcheggiate.
A portare i documenti e le carte si rischia anche questo, e vi invito a non farlo...
Per il resto...sono pronta per il prossimo week end a Rocca di Roffeno...e sarà ancora montagna!



Con le munizioni!

4 commenti:

nino ha detto...

Caoita sempre piu spesso.

babalatalpa ha detto...

Tutto bene, ok. Però lasciamelo dire: che sfiga!!! Ed io che mi fido sempre di tutti e non mi preoccupo quando lascio lo zainetto a destra e manca…
P.S. Purtroppo la foto non si vede. Sigh!

Anna LA MARATONETA ha detto...

@Nino...non so che dire...viaggerò solo con la carta d'identità...
@babalatalpa...ormai devo come mettere in conto che la macchina sia perennemente aperta anche quando non lo è...

nino ha detto...

oppure approfitta del deposito borse a costo di fare la coda per riprenderla

Anna Giunchi la maratoneta

Benvenuto sul blog di Anna...la maratoneta