Anna Giunchi Blog Personale

giovedì 13 agosto 2015

Da Pinarella, a Maciano, a Livigno...

Era un po' che non scrivevo...tutto questo nonostante abbia corso due gare, abbia iniziato la mia preparazione in altura e abbia definito i miei programmi nei mesi a venire. 
Potrei dire che non ho avuto tempo, idee e voglia. Per la verità, non ho ben chiari i motivi per cui non abbia trovato spazio per quello che è ormai il diario di una vita di corsa: forse ho preferito dare spazio ad una vita vissuta "in streaming" che non ad una trascritta "in differita" su un passato da poco trascorso...


In questo momento, seduta su una panchina che si affaccia sulla vallata di Livigno, mi ritrovo ad aggiornare il mio tanto amato blog.
Ho corso giovedì scorso, 6 agosto, una 8 km nelle mie zone, a Pinarella di Cervia, presso il Bagno Delfino, vincendo un prosciutto. Una gara impegnativa causa il percorso che si snodava tra pineta e spiaggia, ma soprattutto resa sofferta causa l'umidità. 
Ho impostato un fondo medio, onde evitare di arrivare in affanno, ed è andata comunque benissimo. Prosciutto venduto. Gara organizzata molto bene che, nonostante l'esiguo costo di iscrizione, ha garantito sia un ricco ristoro che una coinvolgente lotteria.
Domenica pomeriggio ho invece corso per la prima volta la podistica delle 7 Borgate Macianesi, a Maciano di Pennabilli, 2 giri di 6 km durissimi, quasi interamente in sterrato, resi ancora più complicati dallo scroscio d'acqua avuta nel pomeriggio. Arrivo terza in 55'50, contentissima di aver preso parte ad una gara così ben organizzata e sentita: rinnovo i complimenti agli organizzatori. Sono arrivata sul posto nella mattinata e ho potuto vedere l'ottimo lavoro di chi lavora con passione. Una gara resa ancora più bella dall'ottima compagnia.


Percorso molto tecnico, caratterizzato da ripide salite e altrettante discese (le soffro di più), con molto calore di pubblico alla partenza come all'arrivo, allestite in uno scenario molto suggestivo.
Finita questa esperienza sono partita per Livigno, dove mi trovo tuttora per allenarmi in altura. Posti meravigliosi che mozzano il fiato. Appena arrivata in sede, verso sera, ho subito corso, percependo quella splendida sensazione di "cuore alla gola" nel passaggio brusco dal "livello del mare" a 1816 di altitudine. Il giorno successivo ho ancora apprezzato il Giro Baldini, meta tanto amata da chi si prepara per la stagione, per poi salire a 3000 metri sul Carosello. Da li', dominavo parte del mondo...
Terzo giorno in cima al Mottolino, tagliando in verticale per il bosco e le montagne...quarto giorno di relax in zona lago, con temperature sempre intorno a 20 gradi.
In programma una gara il 15 agosto, zona Castello d'Acqua, dopo un giorno a Saint Moritz...sono in fase di organizzazione logistica.
In queste ferie sto ritrovando me stessa: mi sento parte della montagna, e nessun altro posto mi rapirà mai il cuore come queste vallate immerse nel verde.

2 commenti:

Enrico Franconi ha detto...

Era un po' che mancavo dal tuo blog e.. Brava! Ti leggo in gran forma nel corpo e nella mente!!

Anna LA MARATONETA ha detto...

Ciao!! Ma come va??? In questo momento lo sport mi sta dando molto...

Anna Giunchi la maratoneta

Benvenuto sul blog di Anna...la maratoneta