Anna Giunchi Blog Personale

mercoledì 5 settembre 2018

L'Estate è finita...


Milano-Marittima 2018... E mi ritrovo a fare un bilancio di una stagione estiva durata da giugno a settembre, in un posto dal quale mancavo da 5 anni: Mare Pineta.
Decisione di ritornare in un ambiente che mi ha permesso di conoscere negli anni tanta gente, insegnandomi differenti stili di vita, imparando da questi, assorbendoli anche, spesso. Una vera e propria palestra (non solo in senso figurato) nella quale ho fatto gavetta dall'età di 16 anni.
E dopo oltre vent'anni, sono tornata.
Un ambiente che ha mantenuto lo stile dei primi anni. Ho ritrovato molta gente, ho lavorato, ho imparato, ma mi sono ritagliata anche tempo per la mia montagna. Lo rifarei.
Ho corso anche sopra Domodossola in una vallata meravigliosa, nel parco dell'Alpe di Veglia. Luoghi incantevoli in 1200 metri di dislivello distribuiti in 21 km: Rampigada. Bellissima la compagnia di Ana e Solerte, ottima l'organizzazione e buona la mia preparazione in salita, ma...pessima quella in discesa.
Anche questa volta ho dovuto fare i conti con un calo di zuccheri, causato dalla mancanza di gel e poca qualità del cibo in settimana, forse dettata anche dai ritmi di lavoro.
Meglio mi sarebbe andata la gara della settimana dopo, la 22 km di Cesena, con salita fin sopra a Roversano. Peccato che un gel non fosse sufficiente e mi sia ritrovata a non avere abbastanza spinta in salita. Seconda a malincuore.


Ma sto benino, piano piano sto recuperando un pò di forma, nonostante abbia meno tempo per allenarmi rispetto ad anni fa. Sono contenta perchè quando corro sto bene.
Domenica sarà la volta della Run Tune Up, una gara nella quale parteciperò per vicinanza a Bologna, ma anche per ritrovare i miei compagni di società, cogliendo occasione anche per chiarire alcuni aspetti.
E il resto viaggia molto in ritardo: dal 10 al 15 sarò a Formia per il corso da allenatore nazionale Fidal e non ho più aperto libro, preferendo schitarrate notturne e allenamento all'esasperazione sui barrè...Forse va bene così. Si può anche non programmare, ogni tanto, ma afferrare al volo quello che ci svolazza intorno.
Roma, non pensare che in questi mesi ti avessi dimenticato: un angolo di cuore ormai è ad honorem per te.

Nessun commento:

Anna Giunchi la maratoneta

Benvenuto sul blog di Anna...la maratoneta