Anna Giunchi Blog Personale

giovedì 27 giugno 2013

Believe it...

Crederci. Credere implica già, in partenza, un approccio positivo di fondo. Ecco, io ci credo.
Io ci credo al fatto che questo periodo brutto possa passare. Che strano: siamo tutti ammassati e sgomitanti  sulla superficie terrestre eppure, a volte, ci risulta così difficile comunicare. Ed e' così che tutto quello che appare un Paradiso diviene un Inferno, che tutto quello che è Amore diviene Odio, che tutto quello che è Gioia diviene Tristezza, che tutto quello che è Sogno altro non e' che Illusione. Beh, e' la realtà, dopotutto.
Eppure, in questo mondo, siamo tutti di passaggio e, forse, sarebbe necessario limitarsi al "vivere bene", senza cercare per forza il conflitto; o forse basterebbe "ascoltare" il bisogno di comunicare dell'altro, che non è sempre per forza mirante a cattive intenzioni. Io, dal mio canto, cambierei molte cose di me, del mio passato e del mio presente, e proprio per questo non mi preoccupo certo di essere una delusione per gli altri, quanto di me stessa.
In questo periodo "so and so" va bene proprio la corsa; inizio a correre un poco più sciolta e, sempre che l'estate si affacci, spero di poter riprendere a nuotare, giocare a tennis finché ne ho, e preparare la Maratona di Sydney. Prospetto una 20ina di giorni; mio fratello si è trasferito laggiù e chissà che non salti fuori qualcosa anche per me... Dopotutto, qua, non vi è nulla per cui valga la pena di stare.
Domenica scorsa ho gareggiato a Mercato Saraceno, 13 km tra asfalto e sterrato (pendenza del tanto noto Barbotto); sarebbe andata molto bene, essendo in terza posizione: peccato che una pietra mi abbia forato la suola della scarpa costringendomi a fermarmi per 3/4 minuti, con perdita di 5 posizioni. Colpa mia, che ho usato le A1 su sentieri di montagna. Sempre bello ritornare in quelle colline, che mi hanno aperto ai miei ricordi di tour ciclistici. E a volte vorrei tornarci, in bici.

Prossimo week end a Pistoia, per la 30 km all'interno della 50 km Pistoia Abetone, che fa tappa a San Marcello...un lungo che farà solo bene in direzione Australia: la testa, dopotutto, fa pensiero all'aeroplano.
Mi piace pensare che non ci sia mai la fine di nulla, ma solo un eterno, circolare ritorno. Tanti, tantissimi decolli e atterraggi.
Buone gare a Tutti!



"Quello che mi sorprende degli uomini e' che perdono la salute per fare i soldi e poi perdono i soldi per recuperare la salute. Pensano tanto al futuro da dimenticare il presente, in tal maniera che non riescono a vivere ne' il presente, ne' il futuro. Vivono come se non dovessero morire mai è muoiono come se non avessero mai vissuto".

7 commenti:

Fausto di Bio Correndo ha detto...

Believe it always!
Bel post e soprattutto che invidia per la maratona in Australia, fortuna che la tecnologia non ha confini!! Anche da lì ci potrai tenere aggiornati

Anna LA MARATONETA ha detto...

Lo farò con immenso piacere!!! Grande, Fausto!

theyogi ha detto...

l'ho già scritto: passiamo la vita credendo che il meglio debba ancora venire, e quando ce ne accorgiamo, è già passato..... all the best ;)

Giuseppe ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Giuseppe ha detto...

Sono d'accordo con te.
Correre è bello ma metaforicamente nella vita di tutti i giorni più si corre e più si va piano, non si arriva mai alla meta, perdendo il gusto delle cose più importanti
senza accorgersi che come dice Baglioni)la vita è adesso.
Salutami l'Australia.

Tosto ha detto...

Io ho zii e cugini che vivono vicino a Sidney tutto un altro vivere! se puoi sbaracca in fretta! tu sei ancora giovane per farlo

Anna LA MARATONETA ha detto...

@yogi...Ogni attimo che viviamo va colto nella sua preziosità: è già una fortuna poterlo raccontare e a volte siamo noi stessi a non aver ben chiaro cosa vogliamo.
@Giuseppe: "E non lasciare andare un giorno per ritrovare te stesso". Te la saluterò con molto piacere...
@Tosto Non si è mai abbastanza grandi per decidere...Basta volerlo, e io mi ricordo di volerlo sempre troppo tardi.

Anna Giunchi la maratoneta

Benvenuto sul blog di Anna...la maratoneta