Anna Giunchi Blog Personale

sabato 3 gennaio 2015

Happy New Year from London!

Tornare a Londra dopo quasi 30 anni fa un certo effetto... Avevo lasciato in questa città dei bellissimi ricordi: frequentavo la prima elementare e ne rimasi affascinata, al punto da ricordare tutt'ora parecchie cose: il London Bridge, il Big Bang, Portobello (ahimè, non ci sono andata), Piccadilly Circus, British Museum, Buckingham Palace...
In me, di Londra, è rimasto molto, e tornarci dopo 30 anni ha lasciato, in partenza, molti dubbi: "Sarà bella come allora o la troverò cambiata?", "Il moderno avrà sostituito il vecchio e ritroverò quel tanto amato "stile inglese"?".


Canada Walls: Underground!

E l'ho trovata cambiata, in meglio...bellissima. I bus a due piani ci sono ancora e si sono modernizzati, con dei design accattivanti, così come i taxi e la metro, che è sempre quella, con corse ogni 2 minuti per le zone centrali, puntalissime. Soggiornavo tra la zona 2 e la zona 3, in linea Overground, Crystal Palace, centro sportivo olimpico immerso nelle colline, le quali mi hanno permesso di compiere ripetute in salita niente male. Centro sportivo, dicevo, circondato da un parco verde e collinare, con all'interno una pista d'atletica all'avanguardia che, però, il governo vuole chiudere perchè ritenuta troppo...vecchia.

The Queen is in!

Londra offre cose che nessuna città sa offrire: bellissima la zona di Soho, la "vera" Londra, con il quartiere di Chinatown dove ho mangiato pane fritto, dolci stupendi e cucina tipica...e poi, a pochi metri, vi è lo store delle M&M's, storici confetti americani "inglesizzati" per l'occasione. E poi...è bello sentire ancora la musica dei Beatles per le strade e leggere ovunque l'orgoglio per l'identità britannica.
Il clima, nei primi due giorni, era piuttosto freddino ma soleggiato, successivamente, forse perchè mi sono adattata, l'ho trovato più mite.

Affascinante rotolone verde a Chinatown

Sono tornata arricchita dalla visione del Tower Bridge e della City in versione notturna, nonchè mi sono deliziata di cupcakes e chicken burger (non ho mangiato però fish & chips...sarà per la prossima volta); ho passeggiato in Central Park, polmone verde urbano e visitato Buckingham Palace (la regina era dentro e vi era la bandiera issata).
Al mio ritorno mi prometto di sostare al cambio della guardia presso la sede del Primo ministro (Downing Street), nonchè di perdermi a Portobello...
C'è tanto da vedere, ancora, e tanta malinconia per un mondo dove tutto funziona...
Al ritorno ho fatto luce su molte cose, prima di tutto sul mio futuro: non lo aspetterò, ma gli andrò incontro.
Buon 2015 a Tutti!

Nessun commento:

Anna Giunchi la maratoneta

Benvenuto sul blog di Anna...la maratoneta