Anna Giunchi Blog Personale

domenica 8 febbraio 2009

ANNA GIUNCHI, FLY DOWN...

Che gran gruppo, ragazzi...

Forse ero meglio prima, quando guardavo al posizionamento, e nn al tempo...
Rimane la soddisfazione di un quarto posto assoluto (PROFESSOR ROBERT....DOMATTINA ARRIVA IL PREMIO!!!), okkei, è quello che da fuori si guarda, ma nn son stata soddisfatta del mio tempo, per nulla. Stesso tempo dell'anno scorso: 1h28.28. Male, anche perchè mi son resa conto che 4'15 in maratona, per me, sono ancora lontani ANNI LUCE.
sono partita a 4 al km, senza alcuna scusante di intruppamenti, perchè ero davanti, poi il vento mi ha messo K.O. e nn ho dato il mio meglio, a parte un progressivo finale, 3'33, ma l'ho proprio sparato in piena. Vento contro anche gli ultimi km, fattore che nn ho saputo gestire, gambe poco reattive, causa forse EFFETTO POST ESAME (quel giovedì mi aveva stancato molto: è due giorni che mi sento scarica).
E' andata così: 4'11 di media, e se a marzo riesco a tenere 4'25 in maratona è già un miracolo.
Bello il gruppo.
Claudio (svenuto, cavolo, ma questo tempo ci ha ammazzato un pò tutti), Giorgio (stava meglio di tutti)...eppoi ho rivisto Alessio, Orazio...tutta Roma, insomma. 2800 partenti, in una gara organizzata benissimo.
Per adesso, però, è proprio il caso che voli basso, che non mi illuda e cerchi di non distruggermi troppo...
Ancora due esami in vista, studi sul cervelletto e pensieri vari.
Forza...l'importante è stare bene, e dopo la gara stavo, stavo...

16 commenti:

Alvin ha detto...

io ci metterei la firma per quel 1.28 sulla mezza, ma capisco che a te stia stretto...vedrai sui 42 è un'altra storia e le giornate storte capitano a tutti!

Anna LA MARATONETA ha detto...

Grazie, Alvin...hai fatto molti più progressi di me, tu, e a 1h28 arriverai con un filo di gas. Cmq hai ragione: è anche il caso di accontentarsi, e dunque son pienamente soddisfatta!!!

Alberto Bressan "Pasteo" ha detto...

Il tempo che hai fatto oggi é di gran rispetto. Perché ti accanisci su queste cose di poca importanza???E' più importante arrivare 3 minuti prima o divertirsi e tornare a casa contenti???Aguri per le tue prossime gare.

kaiale ha detto...

dai Anna, va bene.
i 4'15" sono alla portata, continua a lavorare e vedrai che tutto si fa.

Mic ha detto...

PRemetto che per conto mio i 4'15"/km era un obbiettivo ambizioso....comunque c'è bisogno di porsi traguardi del genere! Però forse avevi un pò troppe aspettative: in fondo sei stata ferma abbastanza a lungo ed hai iniziato subito una preparazione abbastanza spinta, per kmtraggio, ma soprattutto per i ritmi. A me sembra normale che tu non abbia ancora la consistenza che avevi in autunno, perchè: 1 non hai praticamente svolto un periodo di costruzione. 2 Hai ripreso a correre da poco e in queste situazioni è frequente andare in contro a giornate molto positive a livello di sensazioni ed altre pessime, proprio perchè manca il fondo.

Anonimo ha detto...

I 4'15"/km è un obiettivo sicuramente ambizioso, ma mancano ancora diverse settimane alla gara quindi Anna potrà migliorare ancora.
Poi come ho detto anche a lei, avrebbe dovuto interpretare diversamente la mezza di ieri: essendo carica di lavoro, avrebbe dovuto partire più tranquillamente per tentare una progressione negli ultimi kilometri.

Anonimo ha detto...

Mi ricordo che un anno fa e praticamente con lo stesso crono, intitolasti un post "Ieri a Fiumicino volavo" .
Oggi e con il medesimo tempo non mi pare che stia lasciando intendere che sia così soddisfatta, anzi.
Come cambiano le attese eh?
Questo è il "mestiere" di runner in cui le aspettative fanno più che spesso, direi perennemente a cazzotti con le lancette dell'orologio.
Concordo con Alberto che ci ricorda saggiamente quanto sia più importante pensare a divertirsi accumlulando ed esaltando la collezione delle sensazioni positive delle gare mettendo ogni tanto in secondo piano 'sto benedetto chiodo fisso del "tempo" ad ogni costo.
Per le menti più deboli, e soprattutto per quelli che del running non hanno capito un tubo (e mi accorgo sempre più spesso che non sono affatto così pochi), questa strada conduce dritta al facile ricorso al doping.

Concludo invece complimentandomi per il tuo 3.35 di 2 anni fa nella Maratona sulla Sabbia a San Benedetto; se le cose stavano come a quel gran casino di ieri il tuo è stato un tempo impressionante.
Quella lì, di una vera gara non ha neppure le sembianze (ecco svelato l'arcano dei così pochi iscritti...).
E' una Parigi Dakar senza i km segnati, senz'acqua ove necessario, senza la possibilità di avere due appoggi identici consecutivi, sempre con lo spauracchio di cercare di evitare lo scontro con i concorrenti provenienti dal senso inverso da una parte e le insidiose onde del mare dall'altra.
Sono rientrato ai BOX al 38° km per sopraggiunto quanto improvviso sfinimento.
Normalmente in una maratona (ne ho solo 3 all'attivo...) brucio 2.400Kcal ieri solo al 35° ne avevo fatte fuori già 3.200!
Glicogeno esaurito anzitempo a causa dei consumi elevatissimi occorsi fin li, tanto più per me che peso 80 kg e che mandavo giù le scarpe mediamente di 4-5 cm ad ogni appoggio.
In ogni caso con la media tenuta,la mia previsione d'arrivo sarebbe stata di 4.48'.
Ho visto gettare la spugna da parte di fior di runner della zona già dopo 2.15' di gara... .
Dovrei essere scontento dunque?
Non ho neppure il rammarico del mancato arrivo perchè non ne avevo proprio più e l'idea di chiudere camminando mi contrariava al solo pensiero.
La condotta è stata ok e se uno consuma come un Boeing non ha colpe e dopotutto avevo solo 3 lunghi dalla mia, quindi... .
Non dimentico mai che Umberto Risi (il grande Umberto Risi di Roma...) mollò una maratona al 41°!
A leggerlo bello comodo in poltrona fai fatica a crederlo, ma se stai la cambia tutto.
L'importante è sentirsi molto bene oggi dal punto di vista fisico e per me questo non ha prezzo.
Che il diavolo non ci legga, ma sigifica che siamo sulla buona strada... .

Ciao, Michele
Beat Regeneration

Anna LA MARATONETA ha detto...

Alberto!!!!
Benvenuto!!!
Hai ragione: mi sono divertita comunque, perchè ho rivisto un sacco di amici, punto!!!
Vedo giudizi ottimisti sulla mia riuscita, altri più attinenti al mio stato, in questo momento.
E' vero, l'anno scorso scrissi che volavo, e venivo da un periodo di stop, come adesso. Sto facendo una bellissima preparazione, molto impegnativa, ma son stata costretta ad affrettarla un pò, è vero. Poi ci si aggiunge che non ho molto la testa e che mi lascio prendere dall'entusiasmo, dall'agonismo, dalla voglia di correre ancora...E ci sta, ma devo stare attenta a me, cmq!!!
Una cosa è certa: era meglio essere a Fiumicino, ieri, che nella sabbia o nel fango...

Anna LA MARATONETA ha detto...

Che belli i tuoi blog, PASTEO!!!

Fabiano Bonomini ha detto...

Grazie Anna, solo che vorrei laurearmi... vorrei che questo mondo accademico finisse Presto..

VOrrei iniziare a vivere nel "mondo vero" lavorativo..

Tu, invece come la vivi l'uni? vedo che sei Plurilaureata.. ( complimentissimi)

Anna LA MARATONETA ha detto...

Ciao, Fabio!!!!!
Macchè plurilaureata...ne ho solo una, per adesso. Non avere fretta, che il mondo vero, quello lavorativo, è ben più bastardo di quello universitario...
Forse è proprio per questo che dal mondo dei sognatori, di coloro che vogliono continuare a studiare, non vorrei mai andarmene...

GIAN CARLO ha detto...

Il meteo era veramente un po' schifoso. All'inizio cappa di umidità, poi il vento alla fine. Io son partito per fare 4.15 (l'ho fatto) speravo anche di arrivare fresco e invece sono arrivato quasi distrutto.
Spero alla Roma Ostia di togliere 2 minuti e magari...superarti nel finale....(scherzo !)

Anna LA MARATONETA ha detto...

perchè scherzi????Probabile proprio che mi superi...cmq il tuo messaggio sul meteo mi conforta...io nn stavo mica bene con tutti quei cambiamenti: pioggia prima di partire, poi sole, poi vento, vento, vento...sarà che nn ho il fisico...

Massimo ha detto...

Il lavoro, gia '! non so se avete fatto caso alla clip che ho messo sul mio blog: Agosti ha inquadrato la questione :
http://www.youtube.com/watch?v=7pEjwMiswOo&eurl=http://motopodista.blogspot.com/

Anna LA MARATONETA ha detto...

ora ci guardo, Massimo...
Pasteo..grazie per i loghi!!!!

Signori... i Pooh! ha detto...

LA POTENZA DI UN ALLENAMENTO FATTO COME SI DEVE.

Ieri mi è venuta fuori una seduta di quelle che lasciano un sapore incredibile.
Con il Suunto T4 al polso, tarato sulla base delle delle mie specifiche (età, peso, altezza, ore di allenamento settimanali, ecc...) alla fine della seduta esce fuori il livello del "Training Effect" ottenuto sulla scala da 1 a 5, sulla base del VO2Max.
Considerando la discreta severità del "giocattolo" è bello sentirsi gratificati da certi resoconti alla pari di quei tempi che spesso accarezziamo in silenzio nelle nostre testoline durante le gare; tempi che creano spesso quell'ansia da prestazione (alias braccino per i tennisti tosti come Anna)che non fanno che aprire i paracaduti alla nostra corsa anzichè agevolarci ad andare spediti, sicuri e leggeri come vorremmo.
Sto adorando il running come non mai.
Ciao ragazzi e buona giornata a tutti!

Michele
Beat Regeneration

Anna Giunchi la maratoneta

Benvenuto sul blog di Anna...la maratoneta