Anna Giunchi Blog Personale

martedì 4 agosto 2009

...VACANZE LAVORATIVE

NUOTO, MARE, MONTAGNA...

Che bell'esperienza ho vissuto ai Mondiali di nuoto. Bella, troppo bella; un'indigestione così di gare in occasione di un evento sportivo non l'avevo mai fatta. E lavoravo, in apparenza...
E' stato molto caldo e anche gli allenamenti ne hanno risentito un pò, seppure mi allenassi sempre dalle 7:45 alle 10. Il medio di domenica è andato bene, seppure la sensazione iniziale fosse pessima: gambe pesanti, forse per tutta l'acqua che bevo causa umidità, o forse perchè il fisico si sta adattando e produce ancora lattato. Appena inizio il riscaldamento sento fastidio alle caviglie, ma non è un dolore, perchè dopo mi scaldo e le gambe iniziano a girare. La cosa che mi fa strano è che, domenica, ho fatto un riscaldamento a 5'28 e, al momento di fare il medio di 8 km, mi è venuta una media inaspettata a 4'28. Sento che il fiato c'è, ma si sta riadattando al movimento ciclico della corsa. Il lavoro suggeritomi da Mic (40' seguiti da 100 veloci) mi ha fatto proprio bene, e non a caso i 3x500 previsti oggi nella settimana di scarico sono venuti ad una media di 3'52: ancora lumacotta ma sempre meglio della volta scorsa. Sento proprio che non devo fare fondo lento, ma lavori brillanti.
Forse correre senza plantari richiede un riadattamento circolatorio (anzi, microcircolatorio)ma, questa settimana, spero di migliorare la situazione nuotando (finalmente nuoterò anch'io!!!).
Dal 9 agosto al 22 agosto lavorerò (a scrocco) a Serramazzoni, località nell'Appennino Modenese, per la qualifica del secondo livello di Istruttore di tennis. La cosa è stata per me molto gradita, in quanto mi consentirà anche di allenarmi a 781 metri di altitudine. Certo, non sarò in alta montagna, ma per lo meno respirerò aria sana.
Sono curiosa di sapere se questi 15 giorni mi porteranno benefici a livello ematico; curiosità personale, dato che ho sempre studiato che l'altezza ottimale è di 1200-1500 metri.
Me ne accorgerò al ritorno, senza patemi d'animo... Potrei farci anche un pensierino per studi universitari futuri. Ma non farò più da cavia, spero...

5 commenti:

dani half marathon ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
dani half marathon ha detto...

Ehi lumacotta! viaggi sui miei passi attuali ... ma io col tempo migliorerò e tu???

Alvin ha detto...

Se non sarà una distanza ematocritalmente vantaggiosa, lo sarà sicuramente per la temperatura, hai idea di quale sarà la tua prossima 42?

bressdicorsa ha detto...

ematocrito o no... sara' un gusto correre col fresco..poi studiaci sopra.. vai super anna

Anna LA MARATONETA ha detto...

Ciao, ragazzi!!!
Dani...se migliorerò???Non lo so...sto ancora lumacando di brutto, mi sa che mi passi!!!
Alvin, la mia prossima 42 sarà a Bari. E la tua???
Hai ragione, Bress...meglio limitarsi a godersi un pò di fresco...

Anna Giunchi la maratoneta

Benvenuto sul blog di Anna...la maratoneta