Anna Giunchi Blog Personale

lunedì 4 maggio 2009

SCONTRI URBANI

l'Arriga...

Anteroversione del bacino, gambe semipiegate...massì,'nsomma, come si fa eseguire un corretto squat l'ho imparato, oggi, lezione di istruttore sala pesi, diciamo di sì, lo so.

Week-end di rientro a casa forlivese, correndo tutti i giorni, sempre sul morbido, cercando di domare, ehssì, la periostite. Benvenuta anche a lei.

Il rientro è avvenuto venerdì 1 maggio, e strategicamente mi ero premunita di schemi mentali efficaci per eludere i controllori. "Mi alleno a villa Ada, rientro a casa, poi scendo in autobus con il mio bel biglietto non timbrato sotto controllo, dopodichè arrivo a Piazza Mancini e prendo il 910 per Termini, anzichè fare come mio solito l'Autobus 32, poi la metro a Ottaviano". No, niente metro, solo autobus, perchè in metro per passare ai tornelli devi obliterare per forza. Oggi, cari controllori, la farò franca. Arrivo a piazza Mancini (prima vittoria ottenuta), e aspetto il 910 per un'ora. Al che mi viene un sospetto e chiedo in giro il motivo. "Dalle 13:30 alle 16 non circolano gli autobus, nè i tram, perchè c'è il concerto di Vasco". Mamma mia, mancano 50 minuti al mio treno a Termini, e mo come faccio???Chiedo ad un uomo ATAC, piuttosto simile a Otto Von Bismarck, se sarebbe passato qualche mezzo e mi invita a prendere un taxi. "Eccerto" gli faccio "ma non ho una lira perchè mi han rubato tutto in Spagna". "Sì, ma neanch'io ce li ho da darteli (qui si percepisce tutta l'arroganza di questa CASTA ATAC)". Gli chiedo se è fattibile farmela a piedi con il valigione fino alla metro, ma mi dice che pure la metro è chiusa (cosa che si rivelerà non vera, caro uomo ATAC).

Al che, disperata perchè stufa di tutti 'sti inghippi del cavolo, gli piango davanti. Non fa una piega, il cerbero. Una ragazza di Bologna, appiedata come me, prova tenerezza-pena per la mia scena patetica e mi invita a fare l'autostop. L'AUTOSTOP!????In effetti, il giorno prima, il mio prof di fisio mi aveva invitato ad un corretto uso del pollice facendo proprio l'autostop, ma, mamma mia, io ho sempre criticato e etichettato gli autostoppisti come barboni o maniaci, e mo mi metto a farlo anch'io!!!????

Lo facciamo, passando nell'indifferenza più totale...un omino con la 500 vecchio tipo (non la storica, bensì quella a rettangolo)ci dice addirittura che non vuole comprare niente, finchè un gruppo di ragazzi, più in là che di qua, ci carica su, mentre facevano il pieno...di birra per il concerto, e mi smollano a Castro Pretorio. Avete presente dov'è la fermata di Castro Pretorio???A pochi minuti da Termini, ma visto il rischio per una manciata di minuti di non riuscire neppure a comprarmi un trancio di pizza, scendo in metro e OBLITERO IL BIGLIETTO PER UNA SOLA, MISERA FERMATA. UMILIATA E OFFESA, DIREBBE DOSTOEVSKYI.

Ma l'ATAC si sarebbe vendicata anche la sera di domenica 3 maggio quando, dopo una 5 ore di treno Intercity in uno scompartimento da 6 dove però eravamo in sette (e ovviamente le due persone una sopra l'altra erano di fronte a me, messe lì volutamente per limitare la mia mobilità articolare), l'autobus 907, nel quale pregustavo il mio rientro a Monte Mario, si rifiuta di aprire gli sportelli, e ci pianta a 100 metri dalla fermata di partenza. Prendo il 990, che ovviamente si gira tutta Roma prima di portarmi alla seconda fermata, dove aspetterò per mezz'ora il 913, che sancirà il mio ingresso a casa alle ore 21.

Con mia mamma, prima della mia partenza, si parlava del fatto che a Forlì abito a 2 minuti dalla stazione...Son tornata a Roma, mi sa.

32 commenti:

... E io corro! ha detto...

Ahi la periostite è una brutta bestia. L'unica cosa positiva è che come arriva poi se ne va..

Anna LA MARATONETA ha detto...

e quanto ci mette???dimmelo...ti prego

Alvin ha detto...

Cavolo mi son perso un po' di Anna's life ultimamente; ma l'odio incondizionato verso i controllori è rimasto (da questo lato è come seguire Beautiful: dopo 2 mesi son sempre lì).
Sul fatto invece di Madrid che ti ha rubato tutto, aihmè, farò mestamente retromarcia e andrò a leggermi l'accaduto!

Anna LA MARATONETA ha detto...

Eh, Alvin, dopotutto Ruben ti ha rubato il tempo!!!
Vedrai che riprenderemo alla grande, superando gli acciacchi. Anzi, tu già stai riprendendo, no????

... E io corro! ha detto...

A me ci ha messo una quarantina di giorni a passare, io però mi ostinavo a correrci sopra e l'ho portata all'estremo (non camminavo più)... se riesci a pazientare in un paio di settimane te la cavi. Conosco alcuni che mi han riferito che non gli ha mai impedito la corsa...mah, io non ricordo un dolore simile alla tibia!

Mic ha detto...

Mi dispiace che ti abbiano derubato, ma proprio non ti capisco, Anna. Preferisco di granlunga chi fa autostop, +ttosto dei furbetti e gli imbroglioni che RUBANO i passaggi sui mezzi pubblici. RUBARE: questo è il termine giusto e non capisco con che coraggio te ne vanti. Per continuare, fra i tuoi nuovi infortuni parli della periostite: correre tutti i giorni credo sia proprio la cura migliore! Con un pò di buonsenso ci vorrebbe del riposo, sistemarsi e poi iniziare ad allenarsi bene. Così ti alleni male e ben che ti vada, allunghi a dismisura i tempi di recupero.

Anna LA MARATONETA ha detto...

la mia è ancora molto blanda, penso di cavarmela piuttosto in fretta, ma non è mai detto. Cammino bene e vado in bici...molti mi dicono che passa da sè, ma questa gente fa molti meno km di noi...

Alvin ha detto...

Ruben...diciamo che mi ha abbastanza stravolto la vita...ti dico solo che per preparare (almeno per giungere al traguardo) la mezzadi Jesolo, domattina,allenamentoalle 5:30....AIUTO!!!!!!!!!!

giovanni56 ha detto...

I viaggi con i mezzi pubblici non fanno per te.
Forse ti conviene farli a piedi, almeno ti alleni un po'(così prepari il Passatore:-)), però devi aspettare che passi la periostite.
Un consiglio, non riprendere prima che sia passata bene bene, abbi pazienza, tempi lunghini.

ettore ha detto...

Leggere i tuoi post con tutte le vicessitudine di vita quotidiana che ti capitano per me è uno spasso, credo che sicuramente non sarà la stessa cosa per te, comunque te la cavi sempre bene, per cui... avanti
così, periostite a parte !!!!

Hombre "Actimel" ha detto...

...ma hai visto che sull'ultimo numero di "Correre" c'è la tua intervista sulla Maratona di Roma?
(pag. 135 se non sbaglio)

ps: Il Real ne ha presi 6 in casa con il Barca!!

Anna LA MARATONETA ha detto...

Non l'ho mai scritto, ma quest'anno dovevo fare la maestra di tennis in un circolo di fronte alla mia università, poi ho scelto un altro lavoro, ma il circolo era proprio quello dell'ATAC!!!
Dai, che ai mezzi pubblici voglio bene...peccato mi abbiano rubato anche la cartaviaggio trenitalia...
Alvin...a quell'ora mi sono svegliata per allenarmi solo in un'occasione.prima dell'esame di fisiologia!!!
Grazie per i consigli, Giovanni...vado in bicicletta e aspetto. E' molto leggera e mi consentirebbe di correre, ma non di allenarmi bene per cui...pazienza e palestra.
Hombre!!!!Sì, l'ho letta, anche se la mia seconda laurea è un'altra, e non mi ricordavo di aver detto del ciclo, ma mi ha preso appena arrivata ed eroun pò fuori...

Anna LA MARATONETA ha detto...

Mic, sono un pò in contrasto con me stessa se reagire ai tuoi post con indifferenza, ignorandoli, oppure rispondere a tono, cosa che non è da me, quando la causa non mi interessa, come in questo caso. Ma, dopotutto, dal momento che è un blog pubblico, ritengo doveroso fare delle precisazioni.
E' chiaro che i tuoi post, sempre a sfondo polemico, sono decisamente fuori luogo, contro lo spirito del mio blog. La narrativa, devi sapere, comprende anche quella che si può definire "Cronaca umoristica", cronaca che caratterizza alcuni post del mio blog. Essa è resa efficace da un cosiddetto "Capro espiatorio(i controllori, nel mio caso)" che si ripresenta nei diversi episodi, e che in un certo senso è l'elemento sul quale gioca la mia comicità. Mi dispiace che tu debba sempre leggere negatività nelle cose che faccio, e vorrei che tu considerassi anche sentimenti positivi, nelle persone, quale può essere la mia ingenuità, ingenuità di chi narra, divertendosi, cose che le sono successe, sperando di divertire i lettori, ma non certo per vantarsi (ce l'hai fissa,eh, che mi vanto...evidentemente non hai proprio capito la mia personalità, ma non mi conosci, dopotutto). Non accetto prediche moralistiche da nessuno, se non da pochissimi, pertanto non le farò a te, ma ti invito a "ripulirti" un pò da questi atteggiamenti critici, e a risparmiarli, piuttosto, quando sono infondati.
Io preferisco gli autostoppisti e addirittura chi non timbra i biglietti facendo le scenate come faccio io, rispetto a chi dispendia critiche gratuite in maniera anonima.

Anna LA MARATONETA ha detto...

Ciao, ettore!!!
non ti avevo salutato...Beh, sai, mi diverto a fare casini anche solo per scriverli...

... E io corro! ha detto...

Avevo letto di una rissa qui...ma sembrate quasi due innamorati! ;)

scherzo, e cmq i mezzi pubblici per il servizio disagiato che danno, concordo, andrebbero "derubati" più spesso.Non mi sembra il caso di polemizzarci sopra..con tutte le "vere" malversazioni che accadono sotto i nostri occhi in questo Paese.

Correte e non fate la guerra!

Anonimo ha detto...

Ammazza, ma le tue preouccupazioni principali sono scroccare viaggi sui mezzi pubblici (vantandotene tra l'altro...) e fare l'inventario dei tuoi infortuni.

Anna LA MARATONETA ha detto...

ecco che ricomincia inventandosi utenti anonimi...senti, vai in qualche altro blog, che è meglio, le quadrupliche personalità sono disturbi borderline, se non psicotici.
"E io corro", finalmente il quadro chiaro: infiammazione del tendine del tibiale, dovuto a supinazione e sovraccarico. Oggi va bene, ho corso su morbido e mi godo la bici...

Mic ha detto...

Anna, guarda che i miei commenti sono sempre firmati col nome di Mic; sia nel tuo blog, che negli altri in cui bazzico. Quello anonimo non è mio. Rispetto al mio anonimato, Giancarlo mi aveva invitato a dare notizie di me, e le puoi trovare in un post del suo blog (runnerblade) di circa un mesetto fa. é molto probabile che non abbia capito un granchè di te, è che ci sono delle cose che proprio non condivido, per il resto cercherò di lasciarti critiche e pareri più costruttivi e meno polemiche. Comunque tengo a precisare che nei blog ho sempre cercato di usare rispetto, con interventi opinabili, ma sempre misurati. Infine, ripeto, i post che lascio io sono solo quelli firmati da me: Mic oppure l'account wmic di google.

Hombre "Actimel" ha detto...

...considerando che a Roma imperversa un numero esponenzialmente superiore di inutilissime auto blu rispetto agli inquinantissimi e maleodoranti mezzi ATAC frequentati nella stragrande maggioranza dei casi da extracomunitari e/o altre signorili categorie che del sostantivo "biglietto" non hanno MAI ovviamente neppure sentito minimamente parlare, mi viene da dire che continuare ad essere ad ogni costo e tutta la vita sempre così perbenini non serve più davvero ad un cazzo!
Smettiamola di fare i bigotti moralizzatori!
A Montecitoro si radunano quotidianamente ogni giorno per trovare il modo di dissipare il danaro pubblico riservandosi fra loro benefit su benefit senza ritegno... (tra cui gli autobus!!)
Di cosa dovremmo mai vergognarci??
Vergognamoci semmai dei bagni dell'aeroporto Leonardo da Vinci che puzzano di piscio alla grande, a differenza di quelli del resto della civilissima Europa.
Quello è un'inequivocabile biglietto da visita della nostra decadentissima "civiltà" che nonostante tutto trova ogni tanto anche il coraggio di annoverare tra le sue fila qualche becero revisore morale fuori dal tempo che vuol salire ad ogni costo sul pulpito a dire giustamente la sua.
Fatto.

Mic ha detto...

Scusa una cosa, caro actimel: io sarei il becero revisore morale?? Non sai di cosa stai parlando. Eppoi guarda che "becero" è un'offesa, quindi vedi di imparare l'educazione, oppure l'italiano. Non so tu, ma io sono abituato a pagare per le cose o i servizi che prendo. Se la vuoi sapere tutta non pagavo il biglietto negli anni del collegio, eppoi un'altra sola volta, in occasione di un concorso a Roma, quando non sapevo come muovermi e ho seguito gente molto più furba di me. Solo che da quel periodo ne è passato di tempo e un pò di cose ho cercato di impararle. Comunque ognuno è libero di agire come ritiene meglio. c'è chi paga i conti, chi vuole salire ad ogni costo sul pulpito e i furboni che viaggiano a scrocco. Pensa che palle se la si pensasse tutti allo stesso modo!

giovanni56 ha detto...

"Scontri Urbani" ... mai titolo di post fu così azzeccato ... anche nei commenti :-))

Anna LA MARATONETA ha detto...

Ahi, allora ho sbagliato, Mic...scusa per l'errore, c'è anche qualche altro anonimo, a quanto pare...

Anna LA MARATONETA ha detto...

hombre...e ne voglian parlare della malavita di Madrid???

Mic ha detto...

Sono contento che hai capito! Eccoti il link che ti dicevo:
http://corseggiando.blogspot.com/2009/04/mic-si-presenta-raccontandoci-la-sua.html

Anna LA MARATONETA ha detto...

PIACERE DI CONOSCERTI, ALLORA. BENVENUTO NEL MIO BLOG!

Anna LA MARATONETA ha detto...

MMMINCHIA, VAI ANCHE FORTE!COMPLIMENTS!!!!

... E io corro! ha detto...

proprio adesso che avevo ordinato i popcorn! :)

Hombre "Actimel" ha detto...

Zolder 8 maggio 1982
Gilles Villeneuve, il più generoso e forse anche il più grande dei piloti della F1 moderna insieme a Peterson, Mansell, Arnoux, (quella con cui non ci si addormentava come oggi per intenderci)ci lasciava.
GILLES PER SEMPRE!

ps: specialmente negli anni 70 e 80alcuni piloti erano soliti farsi regoalrmente il giro di pista di corsa... a piedi.
Quale miglior modo per approcciare ed iniziare a ragionare un nuovo tracciato?

Anna LA MARATONETA ha detto...

Gilles...alla fine è lo sport vero che ci unisce un pò tutti...
i popcorn teniamoli per il prossimo granpremio ad Imola, che lo rivogliamo...

giovanni56 ha detto...

Quando Villeneuve è morto eravamo in viaggio di nozze. Nostro figlio si chiama Gilles, ed è nato circa nove mesi dopo.

Hombre "Actimel" ha detto...

... e a me viene la pelle d'oca a leggere certe cose.
Grazie per le grandi emozioni Gilles.

Anna LA MARATONETA ha detto...

Giovanni...mamma mia che bella cosache mi hai scritto...Ci manca, eh?

Anna Giunchi la maratoneta

Benvenuto sul blog di Anna...la maratoneta