Anna Giunchi Blog Personale

domenica 29 maggio 2011

Serenità...

Erano marziani, quel gruppetto di etiopi che, giovedì sera, hanno dato spettacolo all'Olimpico, al Golden Gala...Un 5000 tutto d'un fiato, con tanto di volata finale...Una corsa armonica, bellissima. Sono eventi, questi, che da un lato ti fomentano, ma da un lato fanno riflettere sul fatto che, forse, una aggiustatina al proprio modo di correre va fatta. Io corro male. Se ne è accorto Mauro quando, giovedì, durante un lavoro chiamato "scaletta", al Paolo Rosi (500-400-300-200-100-100-200-300-400-500-500-400-300-200-100) gli ho mollato un calcione. Basta volontà, in tutte le cose...volontà e passione, e forse una aggiustatina al mio modo di correre si può anche riuscire a fare...
Ma il mio pensiero unico da qui a luglio, e sono parole del mio Professore, dev'essere la laurea...Mercoledì scorso sono entrata in contatto con l'ambiente della Sapienza, Dipartimento di fisiologia, luogo che, dal 6 giugno, diventerà abituale sede della mia analisi dei dati. La mia tesi si occupa della variabilità della frequenza cardiaca in ciclisti professionisti, e tutto sarà meno che semplice...ma mi piace veramente tanto, e mi ci sto dedicando con l'impegno e passione di cui sopra.


Terzo prosciutto del meseeee!!

Venerdì mattina il mio rientro in Romagna, la mia adorata terra. Una parola, all'ordine del giorno, aleggiava nella mia testa: "tranquillità"...
Ho corso, oggi, la 10 km del Foglia, Marche, gara nazionale su strada, immersa nelle verdi colline tra Urbino e Pesaro, e ho ritrovato un pò di quella pace interiore che, da giorni, andavo cercando...La gara, poi, è andata molto bene: 6 assoluta, prima di categoria, concorrenti veramente valide. Organizzatori simpaticissimi e simpatizzanti laziali: hanno chiuso un occhio sulla mia dimenticanza nella preiscrizione, e mi han fatto correre lo stesso. Grazie! L'atletica mi sta dando veramente tanto, sotto tutti i profili. Ho anche comprato un nuovo paio di A3, le Asics Stratus 4, belle come non mai, seppur rosso nere...
E sto organizzando un bel week end, per inizio giugno, ehssì...

5 commenti:

theyogi ha detto...

ogni giorno è una sfida diversa, nessuna certezza per noi gente inquieta...

Grezzo ha detto...

Tosta la tesi sulla frequenza cardiaca dei ciclisti, sicuramente argomento non facile. Un piccolo consiglio, visto che sei esperta in scienze motorie, la scaletta che hai fatto su quali caratteristiche allenanti lavora?

Anna LA MARATONETA ha detto...

Yogi!!!!!!! Che bella frase...inquieta è il termine giusto. Siamo cavalli pazzi, noi...
Ciao, Grezzo!!
Allora, la scaletta ha la funzione di aumentare la velocità tra una serie e l'altra. Es, si parte con 500 a 1'52, 100 di recupero camminando, poi si cerca sempre di scendere di qualche secondo al 400 (1'27), poi 300 (1'02), 200 (40), 100 (18'). Recupero tra le serie, 2 minuti camminando. Fatto sotto il sole è un massacro.
La tesi mi piace tantissimo...

Davide R. ha detto...

Anna la prossima volta si fà un allenamento insieme.. ^_^ In bocca al lupo per questo giugno che si annuncia ricco di lavoro e di bei weekend :) ciaooo

Anna LA MARATONETA ha detto...

In bocca al lupo a te, Davide, e grazie per le sempre belle parole nei mieei confronti...chissà che non ci scappi una visita a Pistoia...

Anna Giunchi la maratoneta

Benvenuto sul blog di Anna...la maratoneta