Anna Giunchi Blog Personale

lunedì 10 marzo 2008

NON E' DETTO

Ci ho rimuginato su un bel pò, e la conclusione che ho tratto è stata questa: LA GARA SI FA.
Ho corso con il muscolo lacerato e ho fatto delle gare con dei crampi assurdi, in piena trance agoinistica. Bene, non vedo perchè non debba almeno provare a portarmi a casa questo trofeo IUSM.Correrò non certo con l'obiettivo delle tre ore, per carità, ma con l'obiettivo di finirla, solo di finirla. Stamattina ho nuotato 1h e 30(mi diverto un botto a fare le virate!)e ogni tanto partiva qualche fitta, ma domani, rientrando a Roma, farò chiarezza su questo mio stato muscolare e vedrò come recuperare al meglio. Non escludo di stare ferma per un'altra settimana, per non aggravare la situazione, ma sono determinata e convinta: affronterò la sfida.
Non so gli altri, ma io, le gare, le faccio con la testa!

8 commenti:

Jenny ha detto...

L'anno scorso ho corso comunque a Roma con un polpaccio lacerato 2 settimane prima (con conseguente stop per 2 settimane...). Il giorno prima della maratona ho corso 30 minuti e mi faceva ancora male. Ma in gara è tutto diverso. Prova a prendere un antidolorofico (tipo a base di ibuprofene 400mg) prima della corsa...e augurissimi. Ti seguirò in diretta via internet!!!

PRES.SSA ELISEA PALAMARIS ha detto...

Ragazze, ma scherzate! Anna secondo me devi 'accannare', come si dice a Roma (ovvero lasciar perdere, abbandonare l'idea)!
se veramente ti fa così male non sono 5-10km che si fanno ugualmente...poi rischi di fermarti per molto più tempo.Te lo dice una che per non stare ferma due giorni quando iniziavano dei doloretti si è procurata grossi infortuni... e come ti ho detto sono stata ferma anche mesi!Non voglio fare l'uccellaccio cattivo ma 42km con una lacerazione al muscolo mi sembrano troppi...ok la testa, ci puoi mettere anche l'anima e lo spirito santo, ma un minimo di salute fisica ci deve essere!!!
poi certo devi decidere te, che senti il tuo corpo!
ciao!

Anna LA MARATONETA ha detto...

Saggio discotso!Mercoledì, per avere certezze ulteriori, farò la risonanza. Il fatto è che l'ecografia non mi ha trovato nulla, e il medico mi aveva detto che potevo correre già da giovedì scorso, e il male che sentivo era dovuto alla lesione. Ma ce l'ho ancora, e 15 giorni son troppi per un ematoma. Certo, se mi confermano una lacerazione e il rischio allo strappo, correre sarebbe una follìa.Tuttavia, lo ammetto, non ne posso più!Jenny, ma hai corso con antinfiammatori?

Jenny ha detto...

Ibuprofene è una sostanza anti-dolorifica che fa effetto dopo 30 minuti che la assumi, e dura circa 6 ore. Poi chiaro che dipende dal tipo di dolori che hai. A me è servita, idem quando ho fatto la seconda maratona con una maledetta infiammazione al tibiale. Cmq sono le sensazioni personali che contano. Io in fin dei conti stavo bene...e in gara non sento i dolori.

Anna LA MARATONETA ha detto...

neanch'io li sento, ma li sento dopo!Quindi è diverso dall'Aulin... Io presi l'Aulin prima della maratona di Padova e mi ha fatto un beneficio enorme, ma lo presi la sera prima. Prima della gara ho paura per il fegato...

Jenny ha detto...

Se non l'hai mai preso magari è meglio che lo provi prima. Ma comunque 400mg sono pochi perché un adulto può prenderne 1800mg massimo al giorno. Dell'aulin ne ho sentito parlare, so che funziona ma non l'ho mai provato. Cmq devi vedere tu se ci tieni tanto o no a correre domenica. Per me era diverso perché avevo già organizzato tutto il viaggio a Roma ed era la mia prima maratona. Vedi anche il responso risonanza...

Batman ha detto...

Annalamaratoneta, qui Batman. Sono (stato) mio malgrado un grossissimo esperto di strappi e lacerazioni muscolari. Posso dirti che a muscolo guarito molto spesso è la paura che ti inganna e ti fa sentire ancora dolore anche quando il dolore non ci dovrebbe più essere. Fidati ciecamente della R.M., e se ti dice che sei a posto dimenticati del dolore.
In bocca al lupacchiotto!

Anna LA MARATONETA ha detto...

Il medico non mi ha fatto risonanza: ha detto che dall'eco si sarebbe visto tutto. Ho ancora contratture residue che sto curando con farmaci, che mi danno una sonnolenza assurda. Detto da un velocista, poi, l'ottimismo verso la mia guarigione sta salendo. Grazie!!
Comunque sto prendendo muscoril e misofenac: quest'ultimo ha gli stessi principi dell'Aulin

Anna Giunchi la maratoneta

Benvenuto sul blog di Anna...la maratoneta