Anna Giunchi Blog Personale

venerdì 14 settembre 2007

Ciao ciao, Sicilia...


GIRO PODISTICO DI CASTELBUONO...da spettatrice (26/07/07)

Ragazzi, che spettacolo questi 4 giorni in Sicilia!!
Ho scelto questa gara proprio per cogliere l'occasione per visitare la Sicilia, da me mai conosciuta turisticamente (quale errore!): prenoto volo (Forlì-Palermo, Palermo-Bologna), albergo (Palermo una notte, altra notte a Castelbuono), e mi metto in attesa da viaggio. Mando una mail per sapere le modalità di iscrizione alla gara femminile e...sorpresa, LA GARA FEMMINILE QUEST'ANNO NON SI FA!!! Tuttavia, prima che partissi, mi contatta via mail un ragazzo molto gentile che mi spedisce il calendario della manifestazione con gara femminile programmata per le h 18: 30, prima di quella maschile. Così parto tranquilla. Arrivo a Palermo e subito vengo accolta dall'ospitalità tipica dei siciliani: mi portano e mi riportano in albergo (a Castelbuono stavo in un albergo spettacolare a 1000 metri sopra il mare, non raggiungibile da autobus), mi portano addirittura in paese per disputare la gara, mi offrono il pranzo...della gente fantastica, son senza parole per descriverla. La Sicilia, poi, è uno spettacolo: ho visto anche Cefalù, ma purtroppo non son riuscita a tuffarmi in quel mare cristallino; inoltre, in albergo dove stavo, vedevo persino le Eolie!! Di mattina andavo a correre fino al rifugio degli alpini, a circa 1200 metri, sebbene cercassi di scappare dalle mucche che temevo mi incornassero!
La gara femminile?Quando mai? Ho corso da turista per il paese di Castelbuono, zigzagando tra le bancarelle dei mercatini,
in attesa di seguire quella maschile, programmata per le 19.
La gara è stata seguitissima e la gente, ai bordi e dai terrazzini, incitava gli atleti con un calore unico: quando hanno chiamato Baldini si è alzato un boato, cui mi son unita anch'io: è arrivato undicesimo, dietro un gruppo di atleti che inseguivano uno spagnolo impazzito che andava a qualcosa come 3 e 20 al km. Di sera son rimasta in paese: veramente suggestivo, stracolmo di turisti. Sono ripartita con la promessa di ritornare al più presto in quell'isola meravigliosa: mai come in questa occasione sono stata così a diretto contatto con il calore umano.
P.S.:l'altra sera, a Bologna, ho trovato uno stand con specialità siciliane tra cui i CANNOLI: mi si è illuminato il palato.

Nessun commento:

Anna Giunchi la maratoneta

Benvenuto sul blog di Anna...la maratoneta