Anna Giunchi Blog Personale

lunedì 26 novembre 2007

ESAMI A TUTTO ANDARE

E' un periodo molto intenso, su tutti i fronti: di studio, di allenamento in primis. Ieri ho fatto un allenamento che mi è piaciuto veramente tanto: 12 volte i 300 e 12 volte i 100. La velocità è ancora mera utopia, ma il fisico, molto lentamente, sta iniziando a reagire. Il raffreddore se ne sta andando e oggi la Capitale mi sta offrendo una giornata spettacolare. 1h e 30, oggi, e domani ancora pista. Sto provando le mie nuove scarpe Mizuno wave precision e devo dire che han reagito molto bene. Ieri, approfittando della visita dei miei genitori, che rivedrò solo nel periodo natalizio, mi son fatta un giro di 5 ore e passa per Roma, toccando le zone del centro, la chiesa di San Pietro in Vincoli, il circo Massimo, la solita stazione Termini. C'è sempre qualcosa da scoprire, quaggiù. Sabato pomeriggio ho seguito gli allenamenti della Fondiaria Sai, società specializzata su pista, mentre in mattinata avevo fatto un'ora e trenta di collinare a villa Ada, il mio parco preferito. Sto preparando tutta la documentazione da portare alla Palatino Campidoglio, avendomi i miei genitori conseganto ieri il nulla osta proveniente dalla mia società. Non è un addio a Forlì, non cambierà proprio niente...semplicemente mi alleno e corro a Roma, e non vedo perchè non provare una nuova esperienza.
Oggi il mitico prof di atletica leggera musulin, che dall'anno scorso mi dà supporto tecnico, mi ha dato la programmazione per l'allenamento di domani, allo Stadio dei marmi:
-riscaldamento, soliti 25 minuti;
-andature (massimo tre serie di balzi e esercizi di sensibilità);
-gradini (6-7 serie, con qualche discesa pilometrica);
-progressioni in direzione obliqua, su prato, per riprendere sensibilità ai piedi;
serie di mille, rispettando il recupero che il mio fisico si sente di fare.
Manca poco, a Salerno, e devo cercare di recuperare un pò di forma e, soprattutto, di ritrovare la voglia di correre.

Nessun commento:

Anna Giunchi la maratoneta

Benvenuto sul blog di Anna...la maratoneta