Anna Giunchi Blog Personale

giovedì 29 gennaio 2009

3x2500...settimana di scarico

CHE GRAN GARA, ETTORE!!!

Che bel dibattito...Dalle 10 alle 13 a dibattere sui FUSI neuromuscolari, con il pensiero che mi aleggiava intorno: "Ma le vie extrapiramidali sono ascendenti o discendenti???".
Veniamo alla preparazione, però.
Sta andando bene, questa preparazione, malgrado un tempo del cavolo che ha sommerso Roma di pioggia, malgrado studi INTENSI, malgrado CICLI OVARICI, e quant'altro...
Ma sta andando bene: mi piace tantissimo allenarmi e sento di rispondere bene a questo programma: ottimismo e reale convinzione, dunque.
Mercoledì, in questa settimana "dimezzata", per darmi il recupero delle precedenti, ho svolto 3x2500: dovevo tenerli a ritmo Maratona, o meglio, un pò sotto: 4'10, ma mi sono un pò sfuggiti e li ho fatti intorno ai 4'05, partendo a 4'; il tutto malgrado tentassi di rallentarli un pò, ma devo ancora capire il passo e, soprattutto, capire se sarò in grado di tenerlo per i 42...
L'incubo della piccola contrattura è passato e l'ho sciolta con massaggi locali e allunghi un pò tirati. Ora sono a posto, e sto ancora meglio perchè Roma, da due giorni, è irradiata da un grande sole.
Ma c'è un problema, enorme...
C'è che ogni volta, quando mi sveglio, cerco di capire la coattivazione degli alfa e gamma motoneuroni; cerco di capire il mio programma motorio, il mio reclutamento di fibre muscolari quando scendo dal letto a castello...Cerco di captare le modulazioni dei FUSI neuromuscolari ogniqualvolta che corro...mi stimolo di continuo riflessi miotatici fasici...cerco di capire quando sono in soglia lattato, o quando sto lavorando ad intensità submassimale, sapendo di trovarmi in una deriva cardiovascolare...Mi interrogo se i miei terminali sensitivi trasducono correttamente stimoli propriocettivi coscienti...MI STO ESAURENDO, PROFESSOR FELICI.
C'è che il 5 febbraio ho l'esame di fisiologia e sono tesa il doppio che per una maratona...

19 commenti:

kaiale ha detto...

bene ci vuole un poco di allenamento tranquillo:
SUPERCOMPENSAZIONE!!!!
io ieri un bel lavoretto...
ancora due sett di lavori e poi si scarica in vista della mezza vicino casa

alessio

Anna LA MARATONETA ha detto...

ah!!!Che fai, fiumicino l'8 febbraio???Io la faccio...

Alvin ha detto...

Urca...quando ho letto ritmo maratona un filino sotto i 4:10" son caduto dalla sedia....

Anna LA MARATONETA ha detto...

Perchè tu sai, Alvin, che non ce la farò!L'importante è partire fiduciosi...Anche a Carpi son partita a 4 e 17 poi son scoppiata!!!

Anonimo ha detto...

Stavolta andrà diversamente!
Marco

Alvin ha detto...

Anna...ascolta uno che non ne capisce na mazza...a carpi avevi pochissimi lunghi oltre i 30...avrò detta na cazzata? e poi scusami, se hai fatto 3:09....li avessi fatti io, sarei ancora ubriaco....un besos!

kaiale ha detto...

diciamo che sto andando abbastanza bene.
le gambe tornano a girare dopo i lunghi che ho fatto per preparare Firenze.
l'8 febbraio?
nono

veramente farò Centubuchi il 15 febbraio, vicino a casa mia..
però quasi quasi Fiumicino...domani ci penso

Anna LA MARATONETA ha detto...

La centobuchi!!!!Non l'ho mai fatta: è piana???
Dai, vieni a Fiumicino: è da personale...

ettore ha detto...

Ciao Anna vai forte!!altro che scarico, non strafare manca ancora molto all'appuntamento importante,devi arrivare ai ritmi giusti con gradualità,la contrattura è passata ora testa per fisiologia.Grazie ancora per i complimenti.

giovanni56 ha detto...

Ciao,
strana distanza i 2500, (di solito o 2000 o 3000) come mai questa scelta?

Anna LA MARATONETA ha detto...

Ciao, Ettore!!!
Cavolo, ma sei in una forma pazzesca, tu, hai fatto una Tre comuni spettacolare...
Ciao, Giovanni!!!Benvenuto!!!
I 2500 me li ha pianificati l'allenatore in questa settimana di allenamento "di scarico", dove mi ha dimezzato le ripetute della scorsa settimana, che erano i 3x5000...

Anonimo ha detto...

Rispondo alla domanda di Giovanni (un benvenuto anche da parte mia!):
in allenamento qualsiasi distanza si può fare, soprattutto se in ripetuta. Se un allenatore pensa che, per l'obiettivo che si prefigge per l'atleta, sia preferibile fare 5x3150 piuttosto che 5x3000, gli faccia fare 5x3150 (ho forzato volutamente l'esempio per rendere l'idea;-)).
In questo caso la ragione è proprio quella che ti ha spiegato Anna.
Ciao e a presto!
Marco

giovanni56 ha detto...

Ciao Marco,
sono mooolto interessato all'argomento, finalmente trovo un Atleta seguito da un Allenatore che gli cuce addosso la preparazione (ti garantisco che siete rarità), per cui ne approfitto per un paio di domande tecniche.
Come calcoli la velocità da mantenere nelle ripetute (e di conseguenza un po' in tutti i ritmi di allenamento)? Di solito lo si fa tenendo come base la soglia, tu usi delle percentuali in più e in meno oppure "un tot" di secondi?
Come calcoli la velocità da tenere sui 2500 eseguiti in una settimana di scarico?
Anna, scusami se uso il tuo blog per questa cosa fra me e Marco, ma credo possa interessare a molti.
Ciao e ... grazie :)

Anna LA MARATONETA ha detto...

Mi fa molto piacere che si sia aperta una discussione così interessante, soprattutto per me!!!Grande, Giovanni, hai dato una bella occasione di confronto. il mio blog è aperto!!!

Anonimo ha detto...

Ciao Giovanni, grazie per le domande, dalle quali possono scaturire occasioni di confronto tra tutti noi.
Un parametro quale la velocità di soglia è sicuramente interessante, ma io più che altro tengo in considerazione la distanza e il ritmo di gara, e il kilometraggio da coprire nella seduta.
Per esempio, ritengo che un atleta che prepara la maratona debba arrivare a fare, come lavoro di ripetute, 3x7000m con recupero di 2 minuti.
Presumibilmente, integrando con altri lavori (quali salite, fartlek e lunghissimo con kilometraggi adeguati), sarà in grado di correre la maratona qualche secondo più lentamente rispetto al ritmo medio tenuto nelle ripetute. Ad esempio, nel caso di Anna, auspicando un tempo di 3 ore in maratona (4'15"/km), spero riesca a fare, tra qualche settimana, 3x7000m intorno ai 4'10"/km. Siamo partiti da 3x4000m, piano piano arriveremo a 3x7000m. Facendo 2 settimane di carico e una di scarico, nella settimana di scarico come ripetute le propongo il lavoro dela settimana precedente tagliato del 50%, allo stesso ritmo (proprio perchè si tratta di scarico). Da notare che la settimana di scarico ternmina col lunghissimo (ma in settimana non viene svolto il lavoro di salite).
Spero di aver risposto, almeno in parte, alle tue domande; se ne hai altre, o la pensi diversamente, scrivimi pure.
Un saluto
Marco

Anonimo ha detto...

Giovanni, se vuoi contattarmi anche in privato (ove potremmo dilungarci quanto ci pare nella discussione), chiedi pure la mia email ad Anna (non la pubblico solo perché preferisco evitare di farlo su un blog accessibile a tutti).
Marco

giovanni56 ha detto...

Premetto: non sono un allenatore puro e patentato, ma un podista “aperto a tutto”, che cerca di tenersi informato sia per aggiustare i propri allenamenti sia per offrire un aiuto ad altri.
Chiara ed esaudiente la tua risposta.
Grazie Marco, anche per l'invito privato che terrò di buon conto.

Anna LA MARATONETA ha detto...

grande, Giovanni!!L'umiltà e la disponibilità al confronto sono la vera essenza della sete di sapere!!!

Anonimo ha detto...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu

Anna Giunchi la maratoneta

Benvenuto sul blog di Anna...la maratoneta